Raggiolo: una notte di racconti nel bosco per piccoli e grandi spettatori coraggiosi

Passeggiata e spettacolo: alle 21.00 di venerdì 13 agosto torna la consueta “Notturna di Sant’Angelo”. L’iniziativa sarà ospitata nella radura della pieve di Sant’Angelo tra i borghi di Raggiolo e di Quota

RAGGIOLO (AR) – Una notte di racconti di paura nel bosco per grandi e piccoli spettatori coraggiosi. Venerdì 13 agosto, alle 21.00, torna la “Notturna di Sant’Angelo” promossa dalla Brigata di Raggiolo e dalla Pro Loco di Quota che proporrà una suggestiva passeggiata fino ai resti dell’antica pieve romanica di Sant’Angelo dove, sotto le stelle e in un palcoscenico naturale, andranno in scena alcune misteriose e spaventose letture a cura dell’associazione culturale Noidellescarpediverse. La serata, inserita nel calendario di “Raggiolo Estate 2021”, sarà a partecipazione gratuita ma sarà regolata dalle nuove disposizioni per la prevenzione del contagio da Covid19.

La pieve di Sant’Angelo si trova in una radura tra Raggiolo e Quota raggiungibile solo a piedi con una breve camminata sulla via medievale lastricata che, facile da percorrere anche per i bambini, collega i due borghi casentinesi. Alle 21.00, dunque, partiranno in contemporanea due passeggiate guidate da Raggiolo e Quota, con ogni singolo spettatore che potrà decidere quale tracciato percorrere munito di torcia, scarpe comode e abbigliamento adeguato: il percorso più lungo e impegnativo è da Raggiolo con un tempo di mezz’ora, mentre il percorso più agevole è da Quota e richiede circa quindici minuti. Il pubblico si riunirà poi nel bosco a metà strada all’altezza dei resti di Sant’Angelo, dove potrà prendere posto in un teatro naturale in attesa degli attori Samuele Boncompagni e Lenny Graziani che proporranno uno spettacolo con novelle e racconti di paura tratti dalla tradizione orale toscana. Tra spiriti del bosco, magie e ombre, la serata sarà caratterizzata dallo spirito di leggerezza e simpatia tipico delle produzioni dei Noidellescarpediverse ma giocherà con il mistero per mettere alla prova il coraggio dei piccoli spettatori e delle loro famiglie. «La “Notturna di Sant’Angelo” – ricorda Boncompagni, – torna a proporre uno degli appuntamenti più partecipati e attesi dell’estate di Raggiolo e di Quota in virtù di una formula adatta ai più piccoli che combina teatro, letture e passeggiate».

C. stampa

Ultimi Articoli

Soci, un nuovo campetto da calcio per i piccoli della Casentino Academy

E’ stato inaugurato ieri con un piccolo torneo dei più piccoli, il nuovo campetto in erba sintetica reso possibile grazie alla collaborazione tra volontariato,...

Bibbiena, le proposte della Lista di Comunità per gli anziani

Anziani: luoghi, cura e compagnia Il progressivo invecchiamento della popolazione rappresenta una sfida crescente per molte comunità, e il Casentino non fa eccezione. Secondo i...

I Tesori del Casentino: la Pentecoste in un’opera del Morandini nella Propositura di San Marco a Poppi

La Pentecoste è una festa mobile che la liturgia cristiana celebra di domenica, quarantanove giorni dopo la Pasqua, per ricordare la discesa dello Spirito...