Riapre il Teatro Dovizi dopo i lavori sulla sicurezza

Il prossimo 12 marzo riaprirà le porte al pubblico il Teatro Dovizi.

Una data in qualche modo da ricordare per Bibbiena e il Casentino, perché segna un ritorno più completo alla normalità e alla vita di comunità. Riporta al centro dell’interesse comune la cultura.

Il Teatro Dovizi è stato inoltre oggetto di un intervento di riqualificazione sul fronte della normativa antincendio.

Una doppia ripartenza, dunque, che il Sindaco Filippo Vagnoli commenta così: “In un periodo come quello che stiamo attraversando è difficile festeggiare, ma questo momento merita una riflessione, un plauso, un riconoscimento: possiamo finalmente rientrare dentro il Teatro Dovizi e prendere parte allo spettacolo della vita. La cultura è il baluardo più grande che abbiamo contro l’imbarbarimento dei costumi ed è per questo che sosteniamo questo comparto con forza”.

Nel corso dei due anni di pandemia il Teatro Dovizi, grazie ad un investimento di 120 mila euro, è stato riqualificato dal punto di vista degli impianti antincendio.

In particolare è stato completamente migliorato l’impianto esistente di segnalazione dei fumi. Sono stati inseriti due evacuatori fumi e installato un sistema che segnala la presenza di incendio o problemi affini è dà indicazioni sulle uscite di sicurezza ai presenti. Sono state poi installate porte tagliafuoco che divino le varie zone del teatro. Nell’ambito della revisione generale sugli impianti sono anche sostituite tutte le luci di emergenza.

Il Sindaco aggiunge: “La sicurezza delle strutture pubbliche è una priorità di questa amministrazione. Siamo appena rientrati nella casa comunale di Palazzo Niccolini, dopo una messa in sicurezza dal punto di vista sismico. Guardare al futuro e alle giovani generazioni significa anche questo, mettere in sicurezza il presente. Poi ci sono gli interventi alle strutture scolastiche, dove i nostri bambini e bambine si impegnano ogni giorno. Con il Teatro Dovizi abbiamo chiuso un cerchio. Riprendersi questi luoghi significa essere più forti per affrontare le sfide che gli anni a venire ci proporranno. Per far diventare dei problemi vere opportunità tutto questo era assolutamente necessario”.

Francesca Nassini Assessore alla Cultura commenta così la riapertura del Teatro: “Un momento di grande emozione veder ripartire la macchina del teatro, un contesto fatto di grande impegno, e serietà. Bellissimo poter rivedere la gente che esce di casa e si ritrova sotto lo stesso palco a creare una magia unica insieme agli attori. Emozionante poter donare alla comunità un nuovo spazio, sicuro e unico come il Teatro Dovizi. Un grazie e un augurio di buona ripartenza agli attori e tecnici della Nata”.

Ultimi Articoli

Al Cifa di Bibbiena la reunion della Brizzi Big Band

Casentino Jazz Orchestra: la mitica formazione torna di nuovo ad esibirsi venerdì 21 giugno alle 21.30 al Cifa di Bibbiena Metti un gruppo di grandi...

“La cultura della fatica”: il 19 giugno la presentazione del progetto al castello di Porciano

Il 19 giugno alle ore 17:30, presso il castello di Porciano, è prevista la presentazione del progetto "La cultura della fatica" promosso dall'Unione dei...

Tutto pronto per la Granfondo Città di Poppi: boom di iscrizioni

A una settimana dall’evento si può già dire che la Granfondo Città di Poppi sarà un grande successo. Il numero di iscritti ha già...