RidiCasentino: pubblicato il bando per la quinta edizione del premio letterario

Samuele Boncompagni e Alan Bigiarini

Il festival di cabaret RidiCasentino riapre la sfida tra i migliori racconti comici italiani. L’associazione culturale Noidellescarpediverse ha pubblicato il bando per la quinta edizione dell’omonimo premio letterario nazionale “RidiCasentino”, rinnovando così l’appuntamento con il fortunato concorso dedicato a scrittori umoristici da tutta la penisola. Per partecipare alla manifestazione sarà sufficiente essere autore di un testo di genere comico, ironico, divertente o, comunque, leggero, che sarà valutato da un’apposita giuria per arrivare ad individuare i tre finalisti che meriteranno l’accesso alla serata finale in calendario sabato 4 agosto in una location di eccezionale bellezza come il borgo di Raggiolo. Ogni iscritto avrà tempo fino a domenica 8 luglio per inviare ai Noidellescarpediverse un massimo di tre storie, anche già in gara in altri concorsi, con tema libero ma necessariamente orientate alla ricerca di risate e sorrisi. «Il concorso letterario nazionale – ricordano Samuele Boncompagni e Alan Bigiarini dell’associazione Noidellescarpediverse, – si inserisce tra gli appuntamenti della dodicesima edizione del festival di cabaret RidiCasentino che, ogni anno, arricchisce l’estate della vallata. L’iniziativa, unica nel suo genere nel panorama italiano, è ormai un punto di riferimento per tutti quegli autori che hanno la capacità di coniugare letteratura e comicità, andando a valorizzare e a premiare coloro che sanno utilizzare la scrittura per regalare sorrisi».
Per il quarto anno consecutivo è stato confermato il legame che unisce il concorso ad uno dei “Borghi più belli d’Italia” come Raggiolo, con l’obiettivo anche di utilizzare la letteratura come motore di turismo e di promozione del Casentino, portando autori da ogni zona della penisola a vivere per qualche la vallata. In quest’ottica, tra i premi assegnati ai vincitori spicca anche un weekend per due persone in provincia di Arezzo per favorire la scoperta del territorio. L’apice del concorso sarà ovviamente la finale che, alla presenza di attori e musicisti professionisti, si svilupperà attraverso la lettura dei tre migliori racconti con le votazioni di una doppia giuria popolare e qualificata che permetterà di stilare la classifica finale e di definire il vincitore che succederà nell’albo d’oro a Flaminia Chiodi di Sansepolcro, a Renzo Beretta di Vimercate, a Giacomo Terreni di Pisa e ad Andrea Cappellini di Pomarance. I tre autori in gara saranno affiancati da un quarto che sarà insignito del premio “Brigata di Raggiolo”, assegnato al più bel racconto legato al tema della montagna. Il bando completo e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del concorso www.ridicasentino.com.
Comunicato stampa
Arezzo, giovedì 10 maggio 2018