Sanità in Casentino, NO all’accorpamento con la Valtiberina!

Il Segretario/Coordinatore del Circolo del Partito Democratico di Castel San Niccolò, dopo aver partecipato nella serata di venerdì u.s. ad una incontro informativo presso il Comune di Poppi, su invito del Sindaco Carlo Toni, condivide la netta contrarietà manifestata con forza e convinzione dai Sindaci presenti alla riunione alla proposta di “accorpamento-fusione” del Distretto del Casentino con il Distretto della Val Tiberina, avanzata dall’ANCI-Toscana.
Va ricordato che la proposta Anci è pervenuta ai Sindaci a tempo scaduto (aprile 2016). Così infatti recita il c. 2 dell’art. 91 della L.R. n. 84/2015 “Relativamente al processo di revisione degli ambiti territoriali delle zone distretto, di cui al comma 1, i singoli consigli comunali, le unioni dei comuni ovvero le singole conferenze zonali integrate, attualmente costituite,
possono avanzare proposte per la ridefinizione degli ambiti suddetti entro il 30 marzo 2016”!
La proposta di revisione, caduta ancora una volta dall’alto, era già stata oggetto di discussione lo scorso mercoledì in occasione della presentazione del Coordinamento, del Tesoriere e del Segretario/Coordinatore di Circolo al Segretario Provinciale del Partito Democratico, Massimiliano Dindalini.
Il Coordinamento aveva ritenuto una simile ipotesi di “fusione” come “irricevibile” sia nel metodo che nel merito.
Aveva inoltre respinto all’unanimità una qualsivoglia ulteriore proposta di rivisitazione o revisione di strutture, servizi e organizzazioni sociosanitarie in Casentino, sino alla completa realizzazione dei Patti Territoriali approvati dai Sindaci.
Il coordinamento del Circolo, nel dare pieno mandato al Segretario, lo aveva invitato a farsi interprete della contrarietà nei confronti della paventata “fusione” della Zona Distretto Casentino con la zona Distretto Valtiberina presso i diversi Soggetti Istituzionali e i Consiglieri eletti anche grazie ai voti dei Casentinesi al governo della Regione,
Il segretario Coordinatore del Circolo di Castel San Niccolò, in accordo con i Segretari dei Circoli del Casentino e il coordinamento del Segretario Provinciale del PD, intende quanto prima farsi promotore di incontri conoscitivo-informativi tra i Circoli del PD del Casentino, a cui dovrà seguire una unitaria proposta alternativa, rispettosa delle scelte a suo tempo fatte dai Sindaci con i Patti Territoriali.
Per chi volesse approfondire:
Legge Regionale E 28 dicembre 2015, n. 84
Riordino dell’assetto istituzionale e organizzativo
del sistema sanitario regionale. Modifi che alla l.r.
40/2005
http://www.regione.toscana.it/bancadati/BURT/Contenuto.xml…
Documento ANCI TOSCANA PROPOSTE ZONE DISTRETTO
http://www.ancitoscana.it/…/…/Rapporto%20Zone.compressed.pdf

Comunicato stampa circolo PD Castel San Niccolò

Ultimi Articoli

Castel San Niccolò: Tecla Tocci conquista la finale nazionale dei Giochi di Matematica di Milano

Un'altra casentinese, insieme a Stella Chiarini di Soci, ha conquistato le finali dei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici di Milano: lei è Tecla Tocci Castel...

Stella Chiarini: da Soci alle finali di matematica di Milano

Ma chi l’ha detto che le ragazze non sono brave nelle materie scientifiche? A Soci, come in tante altre scuole, non è così Soci (AR)...

Un’anima in due: l’alimentazione del cane, una breve guida per una scelta consapevole

L’alimentazione del cane: i mangimi, dalla nascita al boom attuale I prodotti industriali per l’alimentazione degli animali da compagnia hanno poco più di un secolo...