Sette ragazzi dell’Isis di Bibbiena hanno avuto accesso ai corsi del Politecnico di Milano

Ci sono scuole che, nonostante il momento, investono sulla formazione dei loro alunni. Una di queste è senz’altro l’Isis Fermi di Bibbiena che, in piena epoca covid19, si è aperta all’esterno aderendo ad un progetto del Politecnico di Milano per offrire opportunità formative di qualità ai propri studenti di 4 e 5 di ogni indirizzo.

Lo spiega nei dettagli la Professoressa Adriana Berti: “Si tratta del PoliCollege del Politecnico di Milano, un progetto di didattica innovativa che si propone di fornire agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado – classi 4 e 5 di tutta Italia – un’opportunità formativa unica nel panorama nazionale, per approfondire e ampliare le proprie conoscenze tecnico-scientifiche seguendo corsi online tenuti da docenti del Politecnico. Ritenendolo un progetto molto valido e di alto livello di conoscenze e competenze, lo abbiamo voluto proporre a alunni e alunne di 4 e 5. Ai ragazzi erano richieste alcune caratteristiche: essere motivati, curiosi, preparati, appassionati allo studio e alle materie tecnico-scientifiche. Gli alunni potevano scegliere tra sette corsi di 25 ore con un massimo di 30 alunni per corso. La sfida era difficile, ma i nostri alunni e le nostre alunne hanno accolto il progetto con molto entusiasmo. Ognuno di loro dovevano presentare una lettera motivazionale, una lettera di presentazione della scuola, e la valutazione finale dell’anno scolastico 2019-2020. Abbiamo aspettato con ansia a selezione che il Politecnico ha reso nota lo scorso 16 dicembre e con grande sorpresa abbiamo appreso che ben 7 dei nostri ragazzi sono stati accolti nei percorsi formativi, tre delle quali ragazze, a significare che la preparazione tecnico scientifica è per tutti”.

Ecco i nomi di questo gruppo di studenti curiosi e appassionati che avrà la possibilità di seguire i corsi del Politecnico: Natasha Cerofolini si è iscritta ad un corso di fisica nucleare, Laerte Rettori primi passi nella finanza matematica, Silvia Berti Analisi matematica; Matteo Conti Analisi matematica, Umberto Vannini corso tecnologie dell’informazione e comunicazione, Sofia Bianchi tecnologie dell’informazione e comunicazione, Tommaso Bronchi Analisi matematica.

Il Dirigente Egidio Tersillo commenta: “Una bella soddisfazione per chi, come noi, si impegna ogni giorno per far crescere la scuola e soprattutto per offrire il meglio della formazione superiore ai ragazzi e alle ragazze di questo territorio. Gli alunni hanno scelto i corsi sia per approfondire i contenuti delle loro specializzazioni, sia per misurarsi in altri campi e per arricchire le loro conoscenze. Ritengo che una scuola aperta all’esterno sia un bene per il territorio, ma soprattutto per l’istituto stesso e di questo devo ringraziare anche gli imprenditori di questa vallata. La cosa interessante, oltre il bagaglio culturale che questi ragazzi si faranno e le esperienze e competenze che porteranno a casa, è anche l’attestato e il badge digitale che potranno allegare al proprio curriculum vitae e quindi spendere anche nel mondo del lavoro come nel proseguimento degli studi”.

C. stampa

Ultimi Articoli

Scuola, cultura e turismo: l’amministrazione comunale di C. Focognano fa il resoconto di fine mandato

In questo quinquennio la scuola è stata una priorità per l’amministrazione comunale sia per i corposi interventi effettuati - efficientamento energetico, impianti di illuminazione,...

Alla Fondazione Baracchi “L’età grande”: incontro con Gabriella Caramore, conduttrice radiofonica e scrittrice

Martedì 16 aprile una riflessione sulla fase più matura della vita alla Fondazione Baracchi Uno sguardo profondo, attento, stimolante sulla fase più matura della vita....

Il Centro Civico di Soci si arricchisce di nuovi servizi

Al Centro Civico di Soci arriva un nuovo servizio per i cittadini. Si tratta dell’estensione del servizio di sportello di facilitazione digitale già presente...