Sindaco Caleri: “Avviato l’iter per la messa in sicurezza sismica dei locali comunali”

Il Sindaco Nicolò Caleri

Il Comune di Pratovecchio Stia ha emesso un bando per l’avvio della procedura aperta riguardante l’affidamento dei lavori di messa in sicurezza sismica del fabbricato adibito a biblioteca, centro CIAF, sala conferenze, salone musica, asilo nido e circolo ricreativo in via vecchio municipio a Stia. Il bando stima un investimento di circa 160.000 euro per le casse comunali, come importo indicato a base d’asta, l’importo è coperto in parte co la sottoscrizione di un mutuo preso la Cassa Depositi e prestiti e in parte con fondi propri dell’Amministrazione Comunale. L’appalto verrà aggiudicato con il criterio del minor prezzo determinato mediante ribasso percentuale sui prezzi indicati a base d’asta. Una volta aggiudicati, i lavori dovranno essere consegnati entro 60 giorni. Le offerte per la partecipazione dovranno essere presentato tramite il sistema telematico degli acquisti della Regione Toscana (START) all’indirizzo https://start.e.toscana.it/rtrt/, entro le ore 13 del 19 settembre prossimo, l’apertura delle offerte è per le ore 9 del giorno successivo. Tutti i particolari del bando sono consultabili anche sul sito internet del Comune di Pratovecchio Stia all’indirizzo www.comune.pratovecchiostia.ar.it.

“Questo è per noi un intervento di particolare rilevanza”, osserva il Sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri, “In quanto l’edificio oggetto della messa in sicurezza sismica è molto frequentato da diverse fasce della popolazione. Al suo interno infatti ci sono i locali del nido domiciliare, il circolo ricreativo, la sala della Filarmonica Gaetano Trapani, insomma molte attività e servizi che quotidianamente coinvolgono diversi utenti. Per questo è importante proseguire nel piano di lavori pubblici che stiamo portando avanti dall’inizio del mandato; stiamo investendo molto sulla sicurezza sismica dei nostri stabili, in questo periodo stiamo portando avanti anche i lavori di adeguamento sull’ex palazzo comunale di Stia, e questa è un’altra tessera del mosaico di interventi che ci consegnerà un Comune molto rinnovato entro fine legislatura”.

Poppi, 07 settembre 2017