Spaccio a Bibbiena Stazione: arresti e denunce di giovani del territorio

I Carabinieri della Stazione di Bibbiena nella notte tra giovedì e venerdì, impegnati in un servizio di controllo del territorio particolarmente indirizzato a monitorare la zona denominata “Bibbiena Stazione” dopo che diversi residenti, nonostante i controlli delle ultime settimane, avevano continuato a segnalare movimenti sospetti e fenomeni di degrado, hanno arrestato un giovane e denunciato altri due, per concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Di seguito la cronologia degli eventi. I Carabinieri hanno istituito un posto di controllo in località la Nave, all’ingresso di Bibbiena, quando sono stati insospettiti dal sopraggiungere di un’autovettura con a bordo una ragazza e due ragazzi, tutti del territorio. I militari hanno deciso di intimare l’alt e procedere ad un controllo approfondito delle persone e del veicolo. Nella disponibilità di uno dei tre un involucro contenente 200 grammi di marijuana. Immediate le perquisizioni presso le abitazioni all’esito delle quali venivano rinvenute ulteriori minime quantità della medesima sostanza. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad individuare le persone alle quali la quantità più cospicua detenuta in auto sarebbe stata destinata.

I controlli dei Carabinieri hanno anche interessato due bar della zona. Oltre al controllo nominativo degli avventori, sono state elevate sanzioni in tema di contenimento COVID in quanto titolari e dipendenti erano sprovvisti di green pass. Sui titolari logicamente ricade la responsabilità anche di aver omesso il controllo.

Intervento dei Carabinieri della Radiomobile a Soci, dove una donna è stata sanzionata per ubriachezza. La stessa, in evidente stato di alterazione, infastidiva diversi giovani nei pressi della pista di pattinaggio. Richiesto anche l’intervento del 118 per le cure del caso.

E purtroppo l’abuso di alcool ha determinato anche condotte alla guida pericolose. I Carabinieri della Stazione di Pratovecchio Stia hanno accertato la responsabilità di una donna che ha provocato un sinistro stradale. Alti e fuori norma i tassi di alcool: 2,80 G/L.

Infine i Carabinieri della Stazione di Badia Prataglia, nell’ambito di specifici controllo in materia di salvaguardia e tutela dell’ambiente, confermando l’impegno dell’Arma nel particolare settore, hanno sanzionato un auototrasportatore che trasportava rifiuti da recupero in ferro senza aver compilato debitamente il documento, c.d. FIR, utile a tracciare la filiera di stoccaggio del particolare materiale, così come il possesso di autorizzazioni in materia.

Comunicato stampa Comando provinciale Carabinieri