«Strada troppo buia e pericolosa!» la denuncia del comitato della Lappola

Riceviamo e pubblichiamo la denuncia pubblica del Comitato Libero della Lappola, rivolto al Corpo Unico Polizia Municipale, ai Carabinieri Comando Stazione Chiusi della Verna, ai Carabinieri Comando Compagnia di Bibbiena, al Sindaco pro-tempore del Comune di Chiusi della Verna e al Prefetto pro-tempore di Arezzo:
Gli automobilisti che transitano sulla strada comunale della Lappola, spesso si trovano in enorme difficoltà per la presenza di piccoli gruppi di persone che, a piedi o in bicicletta, procedono disordinatamente da una parte all’altra della carreggiata, non rispettando alcuna norma di sicurezza né di buon senso, mettendo in serio pericolo sia la propria che l’altrui incolumità.
Il pericolo, come si può facilmente comprendere, diventa più grave nelle ore notturne, in cui gli stessi gruppi di persone circolano senza o con un’unica luce per più individui, insufficiente per localizzarli, considerando che la strada non è in alcun modo illuminata. Pur procedendo a velocità moderata, diventa necessario frenare o sterzare improvvisamente, con tutti i rischi che queste manovre comportano.
Questi episodi si verificano ormai con cadenza quotidiana da più di un anno e, nonostante se ne sia già parlato in più occasioni, nulla è stato fatto per porvi rimedio.
Visto che “ Verba volant, scripta manent” e per non lasciare alla provvidenza o al caso le sorti di tutti, è giunto il momento che ne veniate a conoscenza ufficialmente, perché ne accertiate le responsabilità e poniate fine a questi comportamenti inadeguati ed estremamente pericolosi, prendendo i dovuti provvedimenti per la salvaguardia di tutta l’utenza, occasionale o abituale che sia.
Il Comitato Libero della Lappola, fiducioso in un Vostro cortese e sollecito riscontro, Vi ringrazia anticipatamente e Vi porge distinti saluti.
Chiusi della Verna, loc. Lappola, lì 13/11/2017