Terza vittoria consecutiva, Casentino batte Vigor Rignano 2 a 1

Una partita grintosa su un campo difficile contro un avversario impegnativo riassume la 4° giornata del campionato di Serie C che regala altri 3 punti al Casentino vincente per 2 a 1 sul Vigor Rignano.
Mister Fani ricorre a Zampella, Tellini, Giardini, Marraccini,Micallef, Pecorelli, Mencucci,  Giorgini, Rialti, Verdi e Frosecchi. In panchina a disposizione restano Gargiani, Tinti, Corazzesi, Tacconi, Innocenti, Bartolucci e Bruci.
Le casentinesi partono subito con il piede sull’acceleratore e la partita concentra gran parte del suo spettacolo a centro campo dove per il primo quarto d’ora si gioca la supremazia. Le prime vibrazioni del match arrivano su retropassaggio per Zampella che, complice un rimbalzo non previsto, rischia l’autogol evitato da una sua stessa bella parata. Un minuto più tardi sul fronte opposto le nero fucsia si procurano una ghiotta occasione che però sfuma fuori dalla linea di porta. Il Casentino però ci crede e inizia a gestire la gara costruendo diverse azioni da rete fino al calcio d’angolo su cui Giorgini si fa trovare pronta per spingere la respinta dritta in gol. Sullo 0 a 1 si chiude il primo tempo.
Nella ripresa dopo soli due minuti le ospiti hanno un’altra occasione per raddoppiare ma il tentativo non si concretizza e il Rignano ne approfitta per ribaltare il gioco prendendo le redini della gara. Al 18’ arriva infatti il gol del pari su una punizione battuta dal limite. L’ 1 a 1 mette di fronte due squadre alla pari che tornano a gestire il match a centro campo. Siamo dunque al 48’ quando su lancio in profondità, Bruci, subentrata in corso supera un avversario per poi finire a terra in piena area di rigore, per l’arbitro l’episodio è da penalty e al dischetto va Verdi che trasforma e regala la vittoria alle sue.
Si chiude così, 2 a 1 per il Casentino che soffre il giusto, ci crede e non molla e porta a casa un’altra bella vittoria che vale la terza consecutiva in 4 gare. “Sono molto contento dell’atteggiamento mostrato in campo, commenta Mister Fani, abbiamo preso in mano il gioco gestendo bene l’avversario anche se nel secondo tempo si è perso un po’ il contatto con la concentrazione e abbiam rischiato di pareggiarla. Grinta e tanta voglia di vincere hanno fatto il resto su un campo che si è dimostrato molto difficile nelle sue caratteristiche e un avversario che ha disputato una partita sempre a caccia del gol e mai remissiva. Tre punti meritati ma combattuti che valgono doppio per il morale.”