Tra ironia e tradizione, il presepe dei Carabinieri di Bibbiena

Bibbiena (AR) – Anche i Carabinieri del Comando Stazione di Bibbiena hanno voluto omaggiare, a modo loro, la natività. L’hanno fatto “in linea con la tradizione napoletana” ha commentato il Capitano Giuseppe Barbato, creando un presepe “inclusivo con particolare riferimento ad ‘amenità’ quotidiane”. E così, oltre alla tradizione del muschio, dei pastori e delle pecorelle, spuntano anche scene ironiche relative alla vita di tutti i giorni. “Stefano Benni, in Bar Sport, – racconta sempre il Capitano Barbato – l’avrebbe descritto così: Venne una sera in cui l’asfalto si tramutò in muschio, l’autoradio si impantanò in esso, un angelo montò sul turno 1/7 e di tutti i convenuti fu impossibile controllare l’autocertificazione“. Nasce così un presepe davvero originale, con riferimenti alla tradizione, ma anche con una bella dose di ironia che, soprattutto di questi tempi, fa molto bene all’animo e contribuisce ad avvicinare le istituzioni ai cittadini.

Ecco, di seguito, alcune immagini del “particolare” presepe.