Un pensiero al giorno: “Il tergicristallo”

Foto di Goran Horvat da Pixabay

Il tergicristallo

Viaggiavo e stava piovendo,

Il tergicristallo andava avanti e indietro, da destra a sinistra,

avanti e indietro, da destra a sinistra,

raccoglieva le gocce

e le trasportava all’esterno del vetro

così come le lacrime che si spostano dal viso al passaggio della mano.

Viaggiavo e stava piovendo

Il tergicristallo raccoglieva le gocce

permettendomi di veder bene la strada,

mentre la mano asciugava il mio viso

e le gocce divenivano lacrime

e le lacrime divenivano gocce

e la mia mano fungeva da tergicristallo!

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTra ironia e tradizione, il presepe dei Carabinieri di Bibbiena
Prossimo articolo15/12, Coronavirus Toscana: 332 nuovi casi, età media 46 anni. 45 decessi
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.