Un pensiero al giorno: “Forza piccolino”

Immagine di repertorio

Forza piccolino

Era una semplice gita, una giornata

da condividere con la tua famiglia.

Vi immagino mano nella mano, insieme al tuo fratellino,

sorridente e sorpreso da quel panorama che poi è sparito,

precipitando all’improvviso.

Mi duole la certezza che tutto è successo a causa di uomini leggeri,

uomini che si sono avvalsi di decisioni più grandi di loro.

Tu Eitan, hai riaperto gli occhi e hai pianto,

e ancora non sai che i tuoi genitori e il tuo fratellino,

non sono scampati alla stupidità di una manciata di uomini

che non hanno saputo pensare,

che non hanno saputo proteggerti e proteggervi.

Mi sento in colpa piccino,

mi sento in colpa per il male che ti è stato causato,

per quanto soffrirai, quando qualcuno ti dirà che adesso sei solo,

 e che una gita apparentemente felice,

si è trasformata in un incubo.

Io sono solo una donna che ama fare i pensieri

su tutto quello che mi circonda giornalmente…

e oggi mi sento circondata da te!

Ti voglio bene piccolo Eitan

CONDIVIDI
Articolo precedente26/05: Covid, in Casentino 3 nuovi casi
Prossimo articoloLa Mille Miglia torna rilanciando l’aretino
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.