Un pensiero al giorno: “I soffioni”

Foto di Michael Schwarzenberger da Pixabay

I soffioni

Ce ne sono ovunque in questo periodo.

Sono fiori strani, senza alcun colore,

eppure ne racchiudono tanti

dentro la loro trasparenza.

Attraverso di loro, proprio come in un vetro,

puoi guardare e vedere.

Ognuno di noi vi ha soffiato più volte,

perché non si può farne a meno.

Inizi che sei un bambino,

e poi, continui a farlo per sempre.

Alle volte esprimi un desiderio,

altre volte, ti limiti a guardarne volar via la peluria;

quei suoi petali strani e diversi,

che si liberano dallo stelo, e si donano al vento,

per poi ricadere, bianchi e leggeri,

come minuscoli pezzettini di nebbia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl borgo di Raggiolo rende omaggio a Napoleone
Prossimo articoloUn’anima per due – Come abituare il cane alla pettorina o al collare
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.