Un pensiero ogni tanto: “Notizie che piegano”

Notizie che piegano

In questi giorni ciò che ci arriva è terribile,

i TG di qualsiasi rete ci inondano di dolore,

un dolore che possiamo soltanto PROVARE ad immaginare,

ma di certo siamo lontanissimi dalla tetra realtà.

Sicuramente non dobbiamo voltare la testa e rimanere ben informati,

ma altrettanto dobbiamo cercare di non rimanere “piegati” da ciò che vediamo

e sentiamo…

L’impotenza di questo periodo ci rende flaccidi, disorientati

e il terrore di sentire la guerra vicina, ci fa vacillare.

E ci troviamo qui, a cercare di portare avanti il nostro tenore di vita,

ma alla sera, quando chiudiamo le porte, avvertiamo un senso di irrequietezza,

di smarrimento, di paura assoluta, e allora il nostro sguardo corre

alle camere dei nostri figli, coloro che più vorremmo proteggere,

per cui, inevitabilmente il pensiero corre da quei bambini, quei ragazzi

che non son nostri figli, ma che sono figli anche nostri,

e nello stomaco proviamo una fitta di dolore intenso, assoluto, prepotente,

e immaginiamo braccia di madri e di padri che inesorabilmente devono lasciar andare quei

pezzi di vita che fan parte di loro, che son loro stessi…

e ne rimaniamo “piegati”.

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce nel 1964 e “arranca” tutta la vita alla ricerca della serenità, quel qualcosa che le è stata preclusa molto spesso. La scrittura è per lei una sorta di “stanza” dove si rinchiude volentieri immergendosi in mondi sconosciuti e talvolta leggiadri. Lavora come parrucchiera a Poppi e gestisce il suo salone con una socia. E' madre di due figli che sono per lei il nettare della vita e scrive, scrive ormai da molti anni anche per un Magazine tutto casentinese che si chiama “Casentino Più”. È riuscita a diventare giornalista pubblicista grazie proprio al giornale per cui scrive e questo ha rappresentato per lei un grande traguardo. Al suo attivo ha ben sette libri che sono: “Le brevi novelle della Marina", “L’uomo alla finestra”, “Occhi cattivi”, “Respira la felicità”, “Un filo di perle”, “La sacralità del velo”, “Le mie guerriere, quel bastardo di tumore al seno”. Attualmente sta portando avanti ben due romanzi ed è felice! È sposata con Claudio, uomo dall’eterna pazienza.

Ultimi Articoli

Al Cifa di Bibbiena la reunion della Brizzi Big Band

Casentino Jazz Orchestra: la mitica formazione torna di nuovo ad esibirsi venerdì 21 giugno alle 21.30 al Cifa di Bibbiena Metti un gruppo di grandi...

“La cultura della fatica”: il 19 giugno la presentazione del progetto al castello di Porciano

Il 19 giugno alle ore 17:30, presso il castello di Porciano, è prevista la presentazione del progetto "La cultura della fatica" promosso dall'Unione dei...

Tutto pronto per la Granfondo Città di Poppi: boom di iscrizioni

A una settimana dall’evento si può già dire che la Granfondo Città di Poppi sarà un grande successo. Il numero di iscritti ha già...