Un pensiero ogni tanto: rivolto all’adozione a distanza “Sei dentro di noi”

Sei dentro di noi

È stato come un guizzo l’idea di averti un pochino, il nostro bisogno di aiutarti a crescere è stato immediato quando abbiamo visto i tuoi occhi scuri, e proprio dentro di loro ci siamo persi totalmente.

Tu non sei stata dentro al mio ventre, anzi, provieni da una famiglia numerosa e bellissima, ma noi ti abbiamo lo stesso sentito dentro, ogni qualvolta ti abbiamo potuto vedere attraverso una foto. Ti abbiamo sentito “battere” Charling, e proprio in questo modo ci dicevi di esserci.

Oggi siamo davvero orgogliosi di te “figlia nostra”, lo siamo perché un pochino abbiamo contribuito a farti crescere con la determinazione e la grinta che hai, senza però voler sminuire il tuo grande lavoro di bimba prima, e di giovane donna adesso. Hai fatto un grande lavoro per poter intraprendere la tua professione che ti rende orgogliosa e che ti farà vivere indipendente e fiera di te.

Ci teniamo a dirti che la tua moralità e serietà nell’affrontare la vita ci ha dato nel tempo tante lezioni, e anche questo ci ha permesso di diventare grandi insieme a te, tenendoti in qualche modo per mano, quella mano che abbiamo sentito, desiderato, e che di tanto in tanto la notte e attraverso i sogni, si poggia sopra ai nostri volti e ci accarezza piano.

Oggi il nostro desiderio più grande sarebbe abbracciarti, assaporare il tuo profumo e ascoltare il tuo calore, che certamente saprebbe scaldarci nei nostri momenti più incerti, più bui. Ma comunque in qualche modo ti abbiamo, in qualche modo una parte importante dei nostri cuori ti appartiene e questo ci basta per essere felici e colmati del tuo essere.

Tutto quello che speriamo e che vogliamo intensamente è che tu possa esser felice, che i tuoi occhioni non si debban mai bagnare di pianto e che il tuo battito possa essere sempre alto, proprio quello più vicino possibile alla felicità. Proprio così Charling, perché la tua felicità farebbe anche la nostra.

Dai tuoi genitori italiani Claudio e Maria Grazia che hanno trasmesso alla penna della loro amica Marina, ciò che ci hai dato nel tempo!

Grazie

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.

Ultimi Articoli

Torna la Lira di Bibbiena: l’amministrazione in aiuto di chi ha più bisogno

L'amministrazione bibbienese in aiuto delle famiglie più fragili delle attività commerciali del territorio. È aperto il bando per cittadini e attività. Le attività che hanno già...

Aruba inaugura a Ponte San Pietro: il saluto del sindaco Vagnoli

Il Sindaco di Bibbiena ha portato un saluto alla famiglia Cecconi proprietari di Aruba, che oggi, ha inaugurato la struttura global cloud data center...

“In cammino con tre santi, un beato e un poeta”: il libro di Ferrini alla Fondazione Baracchi

Incontro con Alessandro Ferrini alla Fondazione Baracchi Domenica 4 dicembre ore 16.30 Passeggiare in Casentino in compagnia di tre santi, un beato e un poeta, il...