Un pensiero ogni tanto: “Un cuore nomade”

Un cuore nomade

 

La piazza della bocciofila era gremita,

decine e decine di tavoli imbanditi per lui.

Gran parte di una popolazione pronta ad abbracciare una causa

e a portargli un sorriso, proprio a lui,

che di sorrisi e di abbracci, ne riserva per tutti.

I suoi genitori hanno voluto fare un regalo speciale al loro Federico,

hanno voluto donargli una festa, e invitare un gruppo di musicisti che lui ama da sempre, dei quali conosce minuziosamente di tutto, dalle note ad ogni singola parola.

Ed è stato un regalo speciale, perché in mezzo alle note

abbiamo ascoltato altre note, quelle dell’amore,

il più incondizionato.

E quindi, in una cornice ben messa e riportata a bellezza infinita,

dove una leggera brezza scompigliava lievemente la chioma degli alberi,

sopra di un palco si svolgeva l’incanto di un dono mirato,

un dono pensato, come il più bello di tutti.

E i “Nomadi” questo sono stati per lui e per noi;

bellezza fra le note, amicizia e rispetto, ma soprattutto amore fraterno,

amore innato che da sempre porta adrenalina pura a quel ragazzone

dallo sguardo birbante e il cuore pulito.

Grazie Federico, grazie alla tua famiglia e soprattutto al tuo cuore nomade!

Marina Martinelli
Marina Martinelli
Marina Martinelli nasce a San Piero in Frassino nel dicembre del 1964. Oggi vive e lavora a Poppi, dove condivide un salone di parrucchieria col marito. Ha due figli che sono la sua vita e la scrittura è la sua più grande passione, infatti ha pubblicato due libri di novelle e tre romanzi. A primavera uscirà il suo sesto romanzo che sarà macchiato di giallo. Da anni collabora con la rivista casentinese CasentinoPiù.

Ultimi Articoli

20 anni di Ecomuseo del Casentino: oggi a Raggiolo l’evento per ricordare i progetti realizzati e le prospettive future

In occasione dei 20 anni dell’Ecomuseo del Casentino, oggi mercoledì 10 agosto presso l’Ecomuseo di Raggiolo è in programma un evento per ricordare i principali progetti...

Subbiano, Consiglio Comunale: importanti deliberazioni

L’ultimo consiglio comunale prima delle vacanze estive ha lasciato un' importante impronta per la vita della comunità. Tra le questioni più rilevanti approvate nella seduta...

Un pensiero ogni tanto: “Se la poesia viene accarezzata da un bimbo”

Se la poesia viene accarezzata da un bimbo   Immaginate un paese di sera, un paese montano, di quelli dove il vento spiffera forte. Immaginate un palco...