L'ulivo che è stato piantato in ricordo di Alfredo Bresciani - Poppi

Quando il mio ultimo giorno verrà dopo il mio ultimo sguardo sul mondo, non voglio pietra su questo mio corpo perché pesante mi sembrerà. Cercate un albero giovane e forte, quello sarà il posto mio… ed innalzerò le mie dita di rami verso quel cielo così misterioso… e canteremo canzoni di vita…

(tratto da: – L’albero ed io – di Francesco Guccini)

Francesco Guccini riesce a toccare le corde più profonde dell’animo umano. A volte con fermezza, altre volte con sarcasmo o amarezza, ma, di sicuro, le sue frasi e le sue note allacciano sempre un forte legame con quello che siamo, con quello che viviamo e con le persone che amiamo.
Ed è nella scelta delle parole di una canzone di questo stimato e intramontabile cantautore che i colleghi dell’Unione dei Comuni hanno voluto ricordare l’amico Alfredo Bresciani che li ha lasciati, ormai, dal 30 maggio scorso (leggi qui l’articolo). Il sindaco di Poppi, Carlo Toni, inoltre, ha deciso di ricordare l’amico con un post nella pagina Facebook del Comune il 10 settembre 2019, nel giorno in cui avrebbe compiuto 61 anni. La preziosa amicizia che li univa e l’ispirazione del testo, però, sono riuscite ad andare oltre la semplice commemorazione.
“Cercate un albero giovane e forte” chiede Guccini nella canzone, perché “quello sarà il posto mio”. Nessuna pietra pesante, dunque, ma una radice giovane in cui rinascere e da cui ripartire. E proprio questo è stato il dono che i colleghi di Alfredo hanno voluto fare al loro caro scomparso, dedicandogli un vigoroso e fiorente ulivo dal quale crescerà, sempre più grande, il suo vivo ricordo.

Ecco le parole di Toni riprese interamente dal post del Comune:

Il post su Alfredo bresciani comparso sulla pagina Facebook del Comune di Poppi

Il 10 settembre 2019 avresti compiuto, Amico mio, 61 anni.
61 primavere di vita ma il tuo destino, il 30 maggio, ha voluto che tu volassi in cielo, nel primo mattino quando il sole stava sorgendo. Non ti è stata data nessuna possibilità, in un attimo te ne sei andato via…

L’ Amicizia è un grande valore, quel sentimento di bene di affetto di solidarietà che ci lega gli uni agli altri e che noi quotidianamente ne assaporiamo e ne cerchiamo la gioia, la forza, l’intensità, la bellezza, il bisogno se manca.

Oggi abbiamo piantato nel tuo nome un olivo che i tuoi colleghi di lavoro ti hanno donato in segno di Amicizia, di fratellanza, di pace.

Ai piedi del tronco un sasso consumato dell’ Arno a simboleggiare la vita che sfida il tempo con sopra impressa, realizzata in ferro, una stella e una rondine che vola nel cielo, verso l’infinito.

Ecco l ‘Amicizia, ecco il dono che hai fatto a noi che rimaniamo, ma è il segnale che faccio mio e, come sindaco, lo trasmetto, quell’invito lo rivolto a tutti, alla comunità intera a coltivare e perseguire questo valore perché in fondo possiamo vivere meglio insieme se in serenità, gli uni con gli altri.

Grazie ancora. Ciao Alfredo.

Il Sindaco
Carlo TONI

Ascolta il brano di Francesco Guccini: