Una domenica ricca di eventi per la Festa di Castagnatura di Raggiolo

Domenica 10 novembre termina l’evento autunnale dedicato alla coltura e alla cultura della castagna
La giornata proporrà passeggiate con asino, arte di strada, visite guidate e racconti nell’antico seccatoio

RAGGIOLO (AR) – Arte di strada e racconti, mercatini artigianali e visite guidate, enogastronomia e passeggiate in sella ad un asino. La Festa di Castagnatura di Raggiolo prosegue domenica 10 novembre con un susseguirsi di iniziative per tutte le età che, organizzate dalla Brigata di Raggiolo, permetteranno di immergersi nelle atmosfere di uno dei borghi più belli d’Italia per scoprire la cultura e la coltura di uno dei frutti maggiormente caratteristici dell’autunno.
La giornata prenderà il via già dalle 10.00 con l’apertura del mercato artistico e artigianale, poi alle 12.30 sarà possibile pranzare tra i vicoli del borgo con uno street-food di prodotti tipici. Il programma pomeridiano scatterà dalle 14.30 con l’accensione del ceppo in piazza San Michele e con la possibilità di scoprire l’enogastronomia locale tra brice, baldino, polenta con ricotta, crepes dolci con farina di castagne e vin brulè. Le attività per i bambini saranno attivate invece dalle 15.00 con “Bimbi in sella” che vedrà l’associazione Gli Amici dell’Asino proporre passeggiate ed esperienze a dorso d’asino, mentre in contemporanea sarà possibile assistere al “Gunteria Street Show” con uno spettacolo di giochi, clownerie e follie di strada tenuto dall’artista svizzero di nascita ma casentinese di adozione Gunter Rieber. Alle 15.30 e alle 16.30 tornerà l’appuntamento di “Pesta Menghino” con la dimostrazione e la prova dell’antica pestatura delle castagne con zoccoli e cestoni, prima della conclusione delle 17.30 nel suggestivo scenario del seccatoio del Cavallari con “Tempo di castagne, tempo di veglie” che proporrà una serie di racconti e storie sulla presenza còrsa a Raggiolo.
La Festa di Castagnatura rappresenterà anche un’occasione per scoprire il borgo casentinese tra i vicoli in pietra e la natura alle pendici del Pratomagno, dunque alle 15.00 e alle 16.00 partiranno dalla chiesa due percorsi storici e paesaggistici tenuti dalla Brigata di Raggiolo. Nel corso dell’intera giornata, infine, sarà possibile visitare l’Ecomuseo della Castagna che permetterà di vivere un itinerario tra pannelli, strumenti da lavoro e altri interessanti reperti dei decenni scorsi per conoscere l’evoluzione storica della coltura della castagna che, per secoli, è stata fondamento dell’economia e dell’alimentazione di numerose comunità montane. «Il borgo di Raggiolo – ribadisce Adelio Gambini della Brigata di Raggiolo, – conserva un patrimonio di tradizioni e di storie frutto dell’incontro tra l’uomo e la natura circostante. La Festa di Castagnatura è l’occasione per valorizzare questa ricchezza attraverso un variegato programma di iniziative per adulti e per bambini che permetteranno di scoprire il borgo tra i colori, i profumi e le suggestioni dell’autunno».

Comunicato stampa Brigata di Raggiolo