Un’anima in due: l’Ascolto Spirituale con il Cane

Nel mio lavoro una tra le cose che più contano è riuscire a capire il cane, essere in grado di comunicare con lui. La cosa importante è comunque imparare ad ASCOLTARE. Iniziando da questo fondamentale attributo oggi volevo condividere con voi un’ulteriore opportunità di riflessione anzi.. “meditazione”. Ho avuto il piacere di conoscere Simona Vecchio, una Operatrice Spirituale per Animali ed Umani, che si occupa di Floriterapia, Naturopatia animale, Trattamenti Spirituali, Meditazione e Comunicazione Intuitiva con gli Animali.

A voi una breve introduzione. Buona lettura.

“Gli Animali non possiedono la parola ma hanno tanto da dire di noi attraverso loro stessi. Sono creature venute sulla terra per donarci amore e sostegno facendosi carico delle nostre problematiche e sofferenze. Loro comunicano attraverso il linguaggio dello Spirito, una lingua che va ascoltata profondamente. L’ascolto è uno strumento che i nostri sensi usano per apprendere, conoscere lo spazio che ci circonda e per comunicare con noi stessi e il mondo circostante. In questo caso ascoltare il proprio cane vuol dire avvicinarsi a lui con una nuova possibilità di comunicazione e relazione.

Tutto inizia dal respiro che percepiamo dentro e fuori di noi e dalla consapevolezza di essere Vita. Concentrarsi sul respiro consapevole riporta calma e svuota la mente dal chiacchiericcio interiore, creando uno stato di benessere. Per Ascoltare il nostro cane su un piano spirituale ed energetico non bisogna fare nulla, bisogna semplicemente stare in presenza, accogliendo tutto ciò che c’è, dentro e fuori di noi.

Quando un cane arriva in una famiglia, inizia a muoversi fisicamente e spiritualmente attivando una serie di antenne eteriche. Queste servono per connettersi all’onda energetica che si propaga nell’ambiente intriso dell’energie delle persone che vi abitano. Il Cane entra in risonanza con un individuo della famiglia che lui ritiene essere più “bisognoso” del suo aiuto e ci crea un fortissimo canale energetico, una relazione energica-spirituale profonda. Il cane dopo aver stabilito il suo contatto spirituale si muoverà su più piani affinché il suo comportamento possa fornire al referente umano, nonché canale energetico, una lettura più profonda di sè stesso. Il canale energetico sarà fondamentale per la sua vita emozionale e comportamentale, perciò l’equilibrio del suo referente sarà fondamentale per la vita emotiva e fisica dell’animale.

Più siamo consapevoli di noi stessi meglio il nostro cane vivrà.

La missione Spirituale del cane è dunque prendersi cura dell’umano che ha scelto di servire attraverso l’Amore incondizionato e la guarigione fisica, psichica e mentale.”

Simona Vecchio

www.illaboratoriospirituale.it

Con l’occasione l’invito è esteso a tutti i curiosi all’ evento gratuito “   •  Tra Spiritualità e Cinofilia” presso il Centro Cinofilo Daimon Dog ASD di Soci il 21 Maggio 2022.

 

Cristiano Cangini
Cristiano Canginihttps://www.facebook.com/daimondogcasentino/
Cristiano Cangini è istruttore, addestratore ed educatore cinofilo, ma in primis è una persona amante degli animali e curiosa di conoscere il loro mondo, specialmente quello dei nostri amici a 4 zampe, i cani! Studia dal 2013 e con la sua attività aperta nel 2018 cerca di tramandare tutta la passione e la formazione che i suoi maestri hanno trasmesso a lui cercando di creare una comunità di persone motivate e attente alla cura, al benessere, alla tutela ed al rispetto del cane attraverso: attività e cultura cinofila, educazione, sport, addestramento, eventi e manifestazioni per una migliore, sana e felice convivenza!

Ultimi Articoli

I Tesori del Casentino: Sant’Antonio da Padova in una tela nell’Oratorio della Visitazione di Strada

Il 13 giugno, nella ricorrenza della morte, avvenuta nel 1231, si celebra Antonio da Padova, uno dei santi più amati, noto come Sant’Antonio dei miracoli,...

Una Academy da Freschi&Vangelisti per formare giovani talenti

L’INCISIONE CON IL BULINO, UN PERCORSO FORMATIVO INTERNO PER PORTARE NEL FUTURO ANTICHE TECNICHE DI LAVORAZIONE DEI METALLI Una Academy all’interno dell’azienda che offre...

Promuovere lo sport, l’inclusione e la crescita personale attraverso la pallavolo: ecco il successo del primo Volley Camp Arnopolis

Oltre 30 atleti sono impegnati da due settimane in un’esperienza unica siglata Vbc Arnopolis. A seguirli in questo percorso tre professionisti selezionati: Enrico Brizzi, futuro responsabile tecnico del settore giovanile...