Unione dei Comuni, confronto dei Sindaci del Casentino col presidente di LFI Seri

 
 
 
 
Servizi e opere da realizzare. Tellini: “Si è parlato anzitutto di sicurezza”
 
Si è svolto presso la sede dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, su convocazione del Presidente Giampaolo Tellini, un incontro fra i Sindaci del Casentino ed il Presidente di LFI Maurizio Seri.
“Si è trattato di un incontro costruttivo – ha spiegato Tellini al quale sono stati invitati i Sindaci di tutti i comuni della vallata, da Capolona a Pratovecchio Stia. L’obiettivo era quello di fissare punti di incontro con gli amministratori locali per condividere iniziative ed interventi, valutare le criticità, essere aggiornati sui progetti dell’azienda per migliorare i servizi”.
 
 Ma al centro dell’attenzione nel colloquio è stato posto soprattutto il problema della sicurezza di pendolari e viaggiatori, che richiede in certi casi interventi urgenti. 
“A questo proposito – prosegue Tellini – il Presidente Seri si è impegnato a dare risposte in tempi brevi su una situazione di particolare criticità, e cioè la situazione intorno allo scalo di Corsalone”. Qui al momento l’uscita dalla stazione richiede agli utenti di attraversare la SR 70 in un punto di traffico sostenuto ed a velocità elevata, dove non c’è una adeguata illuminazione né strisce pedonali per dare la precedenza ai pedoni. “Peraltro, solo attraversando la strada i passeggeri possono arrivare sia al marciapiede che conduce all’abitato di Corsalone sia alla fermata del bus per Bibbiena, quindi la messa in sicurezza di questa zona non è più rinviabile”, precisa Tellini.
Nella sua qualità di Sindaco di Chiusi della Verna, Tellini ricorda anche che il tratto di SR 71 che attraversa il suo territorio comunale è stato riconosciuto come il secondo per pericolosità ed incidenti a livello toscano, e che lo stesso Comune con altri Enti (Provincia di Arezzo e appunto Regione Toscana) stanno investendo molto in questi ultimi anni in vari segmanti, per il miglioramento delle condizioni di sicurezza della circolazione in genere e dei pedoni in particolare (prossimo alla realizzazione ad esempio anche il nuovo incrocio in loc. Pagliarese). “Periodicamente faremo altri incontri simili – conclude il presidente dell’Unione dei Comuni – per valutare di volta in volta le richieste più urgenti e condividere tempi e modalità di intervento”.
 
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa