Unione dei Comuni dopo la sentenza del TAR è stata depositata la mozione di sfiducia

Il TAR della Toscana ha deciso che le dimissioni di Agostini, avendo forma orale, non erano corrette.

La Giunta, pur potendo fare appello, considerato che Agostini aveva proposto querela di falso sostenendo di non avere mai dato le dimissioni, ne prenderà atto e, reintegrato l’Agostini, esaminerà la mozione di sfiducia che i Sindaci hanno già depositato appena avuta la notizia del pronunciamento del TAR.

I sei Sindaci che compongono la Giunta dell’Ente, e cioè Giampaolo Tellini (Chiusi della Verna), Valentina Calbi (Chitignano), Carlo Toni (Poppi), Massimiliano Sestini (Castel Focognano), Eleonora Ducci (Talla), Massimiliano Mugnaini (Montemignaio) e Ivano Versari (Ortignano Raggiolo), oltre al Vice Sindaco di Poppi (Luciano Pancini) chiederanno la convocazione della Giunta, in cui all’ODG sia prevista anche la mozione di sfiducia da votare per portare alla seconda nomina del successore di Agostini. 

Si tratta di completare e formalizzare in modo puntuale un procedimento inevitabile di sostituzione di un amministratore che ha dimostrato di amare il gesto eclatante, la polemica fine a se stessa rispetto alle azioni concrete che invece la Giunta in questi mesi ha messo a frutto.
La Giunta non ha mai avuto alcun dubbio sulla necessaria collegialità da ricercare per pilotare l’Unione in questo difficile periodo di cambiamenti, e come si ricorderà la questione dell’avvicendamento alla presidenza nacque per un programma (di illegittimi licenziamenti) presentato da Agostini che dagli altri Sindaci non venne condiviso. La Giunta infine, intende dare piena continuità ai propri atti, in totale coerenza con gli impegni presi con il territorio e rispetto a quanto già deciso l’estate scorsa.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa

Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini - Direttore Responsabile
Christian Bigiarini è nato a Roma nel 1971, ma scrive a Ponte a Poppi, in Casentino, dove vive. Sposato con Veronica, babbo di Umberto, direttore del periodico Casentinopiù dal 2013, è anche “scrittore”, giornalista, tabaccaio, “ciclista”, "padelista" e “tennista”: quasi tutto rigorosamente tra virgolette.

Ultimi Articoli

Fabio Guerra poeta classico sulle tracce di Dante a Naturalmente Pianoforte

Ufficio stampa Tasto 89 Quest’oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare Fabio Guerra un ragazzo di 19 anni il cui amore per la poesia inizia...

Grandi celebrazioni per i cento anni del Consorzio Vino Chianti Classico

Pochi vini incarnano un luogo specifico nel modo in cui il Chianti incarna la Toscana. Quando si apre una bottiglia di vino Chianti DOCG,...

Serravalle: dai lavori al campetto al torneo più alto della provincia

L’attenzione data alle frazioni dall’amministrazione ha dei risvolti importanti in termini di miglioramento della vita delle persone e di rafforzamento dei legami sociali e...