Unione dei Comuni: nominato il vicepresidente, ecco le altre deleghe

Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 11 aprile la prima seduta della Giunta dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino presieduta da Valentina Calbi, Sindaco di Chitignano. Vi hanno partecipato tutti i Sindaci dei comuni dell’Unione, ad eccezione del primo cittadino di Castel S. Niccolò.
Come si attendeva, al fine di recuperare quanto prima la massima operatività dell’Ente, nella seduta sono state attribuite cariche e deleghe ai Sindaci.
Nel ruolo di vice di Valentina Calbi è stato dunque nominato Giampaolo Tellini, Sindaco di Chiusi della Verna.
Ecco in linea di massima le altre deleghe ripartite fra i Sindaci Assessori: allo stesso Tellini, vanno l’agricoltura e forestazione, la bonifica, l’urbanistica, la protezione civile e la gestione del patrimonio immobiliare.
A Luciano Pancini, vicesindaco di Poppi, sono state attribuite le deleghe alle attività produttive e commercio, il SUAP, la polizia municipale, più alcune gestioni comprensoriali come mattatoio e canile intercomunale.
Il Sindaco di Talla Eleonora Ducci si occuperà invece di Servizi educativi e scolastici in generale, politiche giovanili, cultura e turismo: quest’ultimo è un settore che comprende fra l’altro la Mediateca, l’Ecomuseo e i rapporti con il Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo.
L’area finanziaria con bilancio e finanze sono state delegate a Massimiliano Mugnaini, Sindaco di Montemignaio, che si occuperà anche di servizi sociali e sociosanitari.
Per Massimiliano Sestini, Sindaco di Castel Focognano, ci sono le deleghe a rifiuti ed acqua, rapporti con le società partecipate ed autorità di ambito, servizi informatici, comunicazione. Infine ad Ivano Versari Sindaco di Ortignano Raggiolo è stata attribuita la delega alle attività sportive.
Il Presidente Calbi, che si è tenuta la delega al personale, ai tributi ed agli affari generali, ha dichiarato che “Le deleghe sono state attribuite sulla base della fiducia personale espressa dalla sottoscritta e dall’assemblea dei Sindaci presenti. Nei prossimi giorni dobbiamo ripartire a ritmo sostenuto per portare avanti il lavoro fatto negli ultimi mesi e cogliere le opportunità che ci sono e ci saranno per il territorio”.
11 aprile 2016.
Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa