Vaccini obbligatori? Opponiamoci alle coercizioni

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del Comitato Libera Scelta Casentino:

Il 24 Agosto un numeroso gruppo di persone ha dato vita al Comitato Libera Scelta Casentino, con lo scopo di fare opposizione alla legge 119 del 31/07/2017 in merito all’obbligo vaccinale (legge Lorenzin). La libertà di scelta è per noi indiscutibile, non siamo contrari alle vaccinazioni ma alla loro imposizione: dove c’è rischio deve esserci scelta.

Il Comitato lavora in collaborazione con altre realtà del territorio regionale e nazionale, in primis il Comitato Salute Casentinese, che si sta adoperando per mantenere aperto ed efficiente l’Ospedale della nostra vallata. Il sostegno fra i due comitati è reciproco, visto che in entrambi i casi mettiamo in discussione decisioni di politica sanitaria calate dall’alto e molto lontane dalla reali necessità delle persone.

Appoggiando l’iniziativa del CLiVa, Comitato regionale per la libertà di scelta vaccinale, stiamo inviando a tutti i Sindaci una lettera dove chiediamo loro di opporsi alla legge Lorenzin, seguendo l’esempio di altri Enti che già si sono mossi in tal senso (Veneto, Liguria, Lombardia, Puglia oltre al comune di Gatteo e la provincia autonoma di Trento). Consideriamo incostituzionale questa legge e la nostra posizione è confermata da esponenti quali Paolo Maddalene (vice presidente Corte Costituzionale), e Federico Imposimato (pres. onorario Corte Costituzionale). Chiediamo ai primi cittadini di opporsi visto l’assenza di una vera emergenza sanitaria o pericolo per la salute pubblica, in modo che nessun bambino già inserito nel percorso 0-6 anni venga escluso dalla frequenza, e in assoluto che nessuna famiglia venga discriminata e ghettizzata attraverso il divieto di accesso ai nidi e alle scuole dell’infanzia, primi tasselli fondamentali, insostituibili e propedeutici per un percorso di crescita armonioso e integrato verso il mondo della “scuola dei grandi”.

Stiamo inoltre organizzando iniziative di informazione locale per arrivare a tutte le persone del nostro territorio, eventi aperti a tutti dove saranno presenti medici, avvocati e scienziati. La prossima occasione per approfondire questi argomenti che toccano ognuno di noi sarà la proiezione de ” Il ragionevole dubbio” di Ambra Fedrigo che avrà luogo al Cinema di Soci, Bibbiena, mercoledì 6 settembre alle ore 21; l’ingresso sarà a offerta libera. Ringraziamo ancora il Comitato Salute Casentinese che sta collaborando alla riuscita dell’evento e porgiamo
distinti saluti

Comitato Libera Scelta Casentino