Vagnoli alla presentazione della fondazione della nuova Scuola per amministratori in Toscana

Nella foto, da dx: Filippo Vagnoli (Sindaco di Bibbiena e VicePresidente anci giovani Toscana) -Agnese Carletti (sindaco di San Casciano dei bagni e membri del CDA della nuova fondazione) - Francesca Brogi (sindaco di Ponsacco e presidente di Anci Giovani Toscana) - Antonio Mazzeo (presidente del consiglio regionale)

Ieri pomeriggio presso l’Auditorium del Consiglio regionale della Toscana, si è svolta la presentazione della Fondazione per la formazione politica Istituzionale “Alessia Ballini” promossa dai vertici di Anci giovani ovvero la Presidente Francesca Brogi, Sindaca di Ponsacco e il Vice Presidente Filippo Vagnoli Sindaco di Bibbiena.

Alla manifestazione erano presenti oltre il Presidente della Regione Eugenio Giani, il Presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, il Presidente di Anci Toscana Matteo Biffoni e Nicola Pignatelli Presidente della neonata fondazione e professore associato di Diritto pubblico presso l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari.

Il Sindaco di Bibbiena, uno dei promotori del percorso commenta: “Un giorno importante perché ritengo che la formazione della nuova classe politica sia di fondamentale importanza per il nostro Paese. Oggi più che mai c’è bisogno di una preparazione specifica per amministrare al meglio i nostri territori, competenza ed etica delle istituzioni. Come Anci Giovani abbiamo portato avanti questa proposta perché già l’associazione dei comuni perora da tempo questo aspetto e lo ha anche concretizzato in diverse forme.  In un mondo come il nostro la presenza di amministratori preparati significa il bene della comunità ed è lo scopo perché ieri è stata presentata la fondazione e primariamente perché abbiamo lavorato per arrivarci in tempi brevi. Ringrazio i vertici della Regione e tutti coloro che si sono spesi per arrivare a questo traguardo”.

La Fondazione è dedicata ad Alessia Ballini, giovane amministratrice mugellana scomparsa anni fa e diventata il simbolo dell’impegno, delle istituzioni e dell’amore per la politica dei territori.

Il Sindaco conclude: “Sono felice come sindaco più giovane della Toscana, di avete contribuito alla realizzazione di questa importante scuola di formazione. Dare uno strumento per accrescere le competenze e conoscenze dei giovani nel campo della politica e delle amministrazioni pubbliche sono le basi del futuro del nostro territorio regionale. La conoscenza costruisce ponti, l’ignoranza li distrugge”.

C. stampa