Visit Bibbiena: un box informativo per tutte le strutture ricettive

Promozione anche su riviste specializzate

 Il Comune di Bibbiena si prepara alla ripartenza del turismo con alcune interessanti iniziative di promozione presentate dall’Assessora competente Francesca Nassini.

Nassini commenta: “Attraverso la collaborazione dell’ufficio informativo turistico che si trova all’interno del Museo Archeologico del Casentino, consegneremo entro maggio a tutte le strutture ricettive del territorio ma anche ristoranti bar ed edicole, un box promozionale contenente tutto il materiale informativo del nostro comune e della vallata in generale. Quando le diverse strutture avranno finito il materiale, potranno tranquillamente rifornirsi in quantità necessarie, presso il nostro punto info in forma gratuita. Un’iniziativa importante che intende innanzitutto recuperare il senso della rete delle nostre strutture ricettive, riportare al centro della loro attività il punto informazioni e creare i presupposti di un turismo esperienziale per i nostri ospiti”.

Il box informativo si chiama Visit Bibbiena contiene il materiale di base che ogni turista dovrebbe avere quando arriva nella nostra vallata.

Unitamente a questo l’amministrazione collocherà dei totem all’interno di luoghi strategici del comune e in alcuni punti di interesse turistico nella vallata, dove sarà possibile trovare le cartografie di tutto il territorio.

A questo l’amministrazione ha aggiunto altre due cose importanti e significative.

Una è la presenza all’interno della prestigiosa rivista “Borghi e città”, la rivista dei borghi più belli d’Italia dove Bibbiena ha presentato il suo Museo fotografico a cielo aperto, il primo d’Europa, il complesso di Santa Maria del Sasso, il Teatro Dovizi e molto altro.

Inoltre di recente Bibbiena è stata inserito anche nella Guida verde del Touring Club italiano.

Francesca Nassini commenta: “Ci siamo preparati al meglio anche con il restyling del punto informazioni del Museo, che è anche punto tappa della Via Romea germanica perché sulla scorta di quanto accaduto lo scorso anno contiamo su un turismo outdoor, sulla scoperta dei piccoli borghi, sui cammini e sulle ciclovie e sul turismo esperienziale tra natura e tipicità. Insomma il nostro territorio ha tutte le carte in regola per diventare una nuova meta turistica di qualità”. 

Ultimi Articoli

Pratovecchio, torna il Galà Lirico con l’Orchestra Filarmonica Enea Brizzi

Sabato 20 e domenica 21 due serate imperdibili con la grande musica operistica Da alcuni anni è ormai una tradizione, ma ogni volta propone qualcosa...

Un doppio concerto nel cuore di Raggiolo

Lunedì 22 agosto torna l’appuntamento di “Jazz alla Bastia” con l’Ivan Elefante Quartet. La Filarmonica di Soci suonerà venerdì 26 agosto un omaggio ai...

Centenario: Castel Focognano festeggia Angiolo Cardini, la consegna della targa da parte del sindaco Ricci.

Il sindaco di Castel Focognano Lorenzo Ricci ha consegnato una targa ricordo in occasione del Centenario di Angiolo Cardini. Alla presenza di un’intera comunità, quella...