A Poppi finanziato il progetto per un parcheggio pubblico sotto l’Abbazia San Fedele

In rosso l'area dove dovrebbe sorgere il nuovo parcheggio pubblico

Il Comune di Poppi ha vinto un bando regionale per la realizzazione di un parcheggio pubblico da realizzare sotto l’Abbazia di San Fedele. Il bando, uscito a giugno con i progetti che andavano presentati entro ottobre, aveva il fine di “decongestionare i centri urbani, favorire la mobilità e rendere più fruibili e godibili i luoghi della Toscana”. Il progetto presentato dall’amministrazione poppese prevede la realizzazione del nuovo parcheggio nell’area che vedete evidenziata nella foto di copertina. Un parcheggio di notevoli dimensioni che consentirà ai turisti e ai casentinesi di visitare uno dei borghi più belli d’Italia in maniera più agevole, più ecosostenibile e con una nuova passeggiata che, dall’abbazia, lungo vi Cavour, li condurrà fino al centro del paese.

Di seguito il comunicato stampa della Regione Toscana che ufficializza l’erogazione dei fondi.

«Realizzare parcheggi pubblici per decongestionare i centri urbani, favorire la mobilità e rendere più fruibile e godibile i luoghi della Toscana. Era un impegno che il presidente Eugenio Giani aveva preso e che ora si concretizza con l’assegnazione delle risorse per un totale di oltre 18 milioni di euro destinati a 21 comuni toscani. A marzo scorso la legge voluta dal presidente Giani con la quale la Regione promuove la realizzazione di parcheggi nell’ambito della riqualificazione delle aree urbane, oggi,  il decreto che approva la graduatoria delle proposte progettuali e assume gli impegni di spesa, chiude il cerchio.

“E’ un impegno che mi ero preso con i Comuni – spiega il presidente – , col decreto diamo attuazione al bando, approviamo la graduatoria e diamo il via a partire. Realizzare parcheggi – prosegue – significa non solo alleggerire i centri storici, riqualificare tutta l’area urbana e valorizzare la bellezza dei luoghi, ma anche favorire i collegamenti e le opportunità per il turismo. Credo che la Toscana così sarà più moderna e allo stesso tempo anche più bella, con meno macchine nei centri urbani, ma allo stesso tempo sarà più agile e smart raggiungere i luoghi”.

Fra i progetti che saranno realizzati (vedi qui l’elenco col dettaglio), solo per citarne alcuni, a Firenze c’è il parcheggio scambiatore in viale Corsica per la linea 3 della tranvia ( 878mila euro), a Pisa un parcheggio sopraelevato a Marina di Pisa (oltre 2milioni di euro), a Castelnuovo Garfagnana (Lu) il parcheggio al teatro Alfieri ( 2milioni 400mila euro), a Marciana (Li) il recupero e l’ampliamento del progetto di un’area di parcheggio pubblico (oltre 1milione di euro); a  Poppi (Ar) il parcheggio pubblico dell’Abbazia San Fedele (1milione e mezzo di euro). In provincia di Prato, a Poggio a Caiano, sarà fatta la riqualificazione architettonica e urbana del centro storico, la messa in sicurezza della via Pratese con contestuale realizzazione di parcheggio pubblico e rotatoria (oltre 1milione di euro).

“Questo era un obiettivo importante da raggiungere – aggiunge l’assessore alle infrastrutture e governo del territorio Stefano Baccelli -: oggi possiamo dire che, e anche i  contributi per la rigenerazione urbana lo dimostrano, la qualità  e la fruibilità delle aree urbane  ci sta a cuore ed è una evidente priorità”

Si ricorda che il bando era uscito a giugno e i progetti definitivi sono stati presentati entro ottobre.  Dal punto di visto finanziario la Regione si impegna da qui al 2040 a pagare le rate di ammortamento  dei mutui comprensive degli interessi, attivati dai Comuni per la realizzazione dei parcheggi.»