Al Teatro Dovizi arrivano “Mare, Mostri e Marinai”

Prosegue con grande soddisfazione la rassegna “Appuntamenti d’Autunno” al Teatro Dovizi anche questo fine settimana con l’ultimo spettacolo dal vivo previsto in cartellone, prima di lasciare spazio agli eroi su celluloide della “XIII Sagra del Cinema”.
Nella serata di Sabato 7 Novembre sarà infatti, ancora una volta, la buona prosa a farla da padrone con lo spettacolo “Mare, Mostri e Marinai” prodotto dalla compagnia Laboratori Permanenti e portato in scena dagli allievi della Scuola Comunale di Teatro di San Sepolcro diretta da Caterina Casini.
Il testo originale di questo spettacolo ad ambientazione marinaresca nasce da un racconto di Annalisa Marcellini, che ha partecipato al laboratorio di Scrittura Scenica e Drammaturgia 2015 organizzato da Laboratori Permanenti, trasformandolo in copione teatrale: è l’avventura di alcuni giovani pescatori profondamente innamorati del mare e sensibili al richiamo alla vita che esso sempre ci invia, i quali decidono di rimettere a posto la barca ereditata dal padre. 
Ma accadono molte cose, alcune  losche, come un carico tossico, e altre memorabili come l’apparire di un enorme animale che assume immediatamente un valore mitologico.
Lo spettacolo, realizzato dagli allievi del laboratorio avanzato e dal laboratorio di specialistica della Scuola Comunale di Teatro di Sansepolcro, rappresenta in questa particolare occasione della messa in scena al Teatro Dovizi di Bibbiena una tappa del progetto “TRAMANDANDO”. 
Questo progetto, ideato da Laboratori Permanenti e promosso in collaborazione con le compagnie della Rete Teatrale Aretina, è infatti incentrato sul passaggio dei saperi teatrali, presentando un confronto tra le Scuole di Teatro del territorio Aretino e prevedendo a sua volta un “gemellaggio” fra gli allievi di Laboratori Permanenti don quelli della Compagnia NATA che il prossimo 28 Novembre presenteranno proprio a Sansepolcro lo spettacolo “108 – Vallucciole”. 
Significativa, in questo senso, è stata inoltre la realizzazione della scenografia di “Mare, Mostri e Marinai”, affidata agli allievi del Liceo Artistico G. Giovagnoli di Sansepolcro,  guidati dalla Docente Maria Inferrera: l’ennesimo esempio di come teatro, nuove generazioni e istituzioni scolastiche possano e debbano dialogare costantemente nella creazione di una società civile.
 
INGRESSO: 5 €
Per info e prenotazioni: 335 1980509  nata@nata.it