Arriva la nuova patente digitale

Entrerà a far parte del cosiddetto “Digital wallet” che conterrà tutti i principali documenti di ogni cittadino, e che verrà gestito attraverso la App “IO”


Nel numero 110 di “Casentino più” abbiamo parlato dell’identità digitale europea, che nel corso dei prossimi anni sostituirà progressivamente lo SPID come sistema di riconoscimento a livello comunitario. Adesso un ulteriore tassello nella digitalizzazione di tutti i paesi UE sta per essere posto con l’introduzione della “Patente digitale” che entrerà a far parte del cosiddetto “Digital wallet” che conterrà tutti i principali documenti di ogni cittadino, e che verrà gestito attraverso la App “IO” che già oggi permette di interagire con la Pubblica Amministrazione e di effettuare pagamenti e altre funzioni sempre più evolute.

Nel caso della patente digitale, disponibile a partire dal 30 giugno 2024, tutte le informazioni relative al nostro documento di guida saranno implementate all’interno dell’app IO e attraverso un QR Code saranno verificabili, ad esempio, dalle forze dell’ordine in caso di controllo. Questo sistema sarà valido in tutti i paesi dell’Unione Europea, semplificando le procedure in caso di viaggi all’estero. Cosa dobbiamo fare per ottenere la patente digitale? A partire dalla fine di giugno dovremo accedere all’app IO attraverso un sistema di riconoscimento SPID oppure CIE (Carta d’Identità Elettronica) e quindi generare il QR Code con i dati della nostra patente, che verrà implementato nella app stessa per poter poi essere utilizzato. Precisiamo che ovviamente chi lo desidera potrà continuare a utilizzare esclusivamente il tradizionale documento cartaceo.


CasentinoPiù è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriversi al canale e restare sempre aggiornato su ciò che accade in Casentino: notizie, eventi, approfondimenti. Il servizio è gratuito, il tuo numero resterà riservato (non visibile agli altri iscritti) e non è invasivo perché le notizie non andranno a sommarsi nella chat, ma le vedrai, se vorrai, nella sezione “aggiornamenti”. Grazie!

 

Sandro Boschi
Sandro Boschi
Sandro Boschi nasce a Firenze nel 1974 ma vive a Cetica in Casentino da sempre. Diplomato in elettronica all’ITIS di Bibbiena, coltiva fin da piccolo l’interesse per il mondo dei computer, che poi è diventato anche un lavoro, assieme a quello di gestione e riparazione di videogiochi di puro divertimento (flipper, calciobalilla, ecc). Collabora con “Casentino più” fin dalla sua nascita, curando in particolare la rubrica di informatica e nuove tecnologie “wired”.

Ultimi Articoli

Castel Focognano: Lorenzo Remo Ricci si ricandida nel segno della continuità

Ricci: «La mia candidatura è l’espressione della volontà di continuare un progetto di cambiamento già avviato con successo e in gran parte realizzato nel...

Prime anticipazioni per Naturalmente Pianoforte 2024: ecco alcuni degli artisti presenti

EUGENIO FINARDI, PAOLO JANNACCI E FRIDA BOLLANI MAGONI È un concerto speciale quello che aprirà il festival e che avrà come protagonisti Paolo Jannacci e...

La Bibbiena Nuoto continua a stupire in Toscana e non solo

La Società Sportiva Bibbiena Nuoto si è resa protagonista di una primavera trionfale, con un ricco medagliere regionale e due dei suoi tesserati ai...