Arriva l’Arezzo Wave Festival per un Dante rock

Free-Photos da Pixabay"/>

Sono molte le forme d’arte che arricchiscono le vite di chiunque noi, dalle più classiche, come il teatro e la danza, a quelle che guardano alla tradizione con innovazione come la cucina in grado di esaltare il sapere come nel caso di Francesca Bartoli campionessa dei cuochi d’Italia. Ma come lasciare indietro la musica, forma espressiva che ritroviamo in ogni momento della giornata.

Così si prepara a tornare anche l’Arezzo Wave Love Festival, il celeberrimo contest musicale che da tempo pone il territorio aretino al centro dell’ambiente musicale internazionale. E quest’anno anche l’Arezzo Wave ha deciso di celebrare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, con l’inserimento in gara di una nuova categoria.

Stiamo parlando di “Dante Rock – E infine uscimmo a riveder le stelle”, che accetta la partecipazione al concorso di brani che includono nel testo delle parole della Divina Commedia. Un’occasione per celebrare il Sommo Poeta fiorentino in una ricorrenza così importante per tutta l’Italia, andando a sfruttare l’appeal della musica per far conoscere le sue magnifiche opere anche ai più giovani.

Infatti, oggi è la normalità per le nuove generazioni trascorrere le proprie giornate in compagnia delle cuffie wireless per farsi accompagnare dalle hit del momento, ma anche per lo studio con audiolibri e videocall ovunque si trovino. La musica sa adattarsi ai nuovi mezzi di comunicazione ed è portatrice di messaggi senza confini.

L’esempio ispiratore degli organizzatori dell’evento viene da un autore che si indirizza soprattutto ai giovani, con grande maestria e ricercatezza sonora: Caparezza e il suo pezzo dal titolo “Argenti vive”. I riferimenti alle opere dantesche potranno essere in qualunque parte, non solo per musica rock ma per ogni forma artistica; per la prima volta la categoria è aperta anche ai vincitori delle edizioni precedenti e ad artisti già affermati. 

Il vincitore potrà esibirsi a Sudwave, lo showcase dedicato agli artisti dei Paesi del sud d’Europa, previsto per il prossimo novembre 2021.

Arezzo Wave Music Contest 2021 è rivolto a band e artisti di qualsiasi genere musicale e con almeno la metà dei componenti di nazionalità italiana. L’iscrizione è gratuita e basta compilare il form di iscrizione online ed inviare il materiale richiesto per essere valutati: due brani originali, biografia, foto e link ai canali social e/o al sito del progetto musicale. 

Ogni gruppo o artista può iscriversi ad una o più delle seguenti categorie: Arezzo Wave Band (contest live aperto a tutti); Arezzo Wave Music School (solo se almeno un componente risulta iscritto ad una scuola superiore italiana e tutti gli altri componenti sono under 35); Arezzo Wave Ius Soli (solo se almeno un componente è nato o cresciuto in Italia da genitori stranieri); “Arezzo Wave Dante rock – E infine uscimmo a riveder le stelle”.

L’edizione di quest’anno viene dedicata anche al compianto Erriquez, all’anagrafe Enrico  Greppi, voce ed anima del gruppo Bandabardò, che è stato sconfitto di recente da una lunga malattia lasciando una profonda tristezza a questa manifestazione.