“Borghi diversi”, un giro del Casentino tra cabaret e turismo

L’associazione culturale Noidellescarpediverse ha realizzato brevi filmati per portare alla scoperta del territorio. Il progetto prenderà il via venerdì 3 marzo sul canale YouTube e sulla pagina Facebook Noidellescarpediverse

POPPI (AR) – Un progetto di valorizzazione del territorio aretino targato Noidellescarpediverse e Blond Dans l’Art. “Borghi diversi” è il titolo di un nuovo format dell’associazione culturale che si svilupperà attraverso una serie di brevi filmati dove il cabaret diventerà uno strumento di scoperta delle bellezze paesaggistiche, storiche e architettoniche locali. Questi video verranno postati dalle 18.00 di venerdì 3 marzo con cadenza settimanale sul canale YouTube e sulla pagina Facebook Noidellescarpediverse, con i primi approfondimenti che troveranno il loro focus sul Casentino e che saranno dedicati al borgo di Serravalle, al monte Penna di Camaldoli, alla Roccia di Adamo di Chiusi della Verna e al Sentiero dei Contrabbandieri di Chitignano.

Simpatia e irriverenza saranno il tratto identitario di “Borghi diversi” dove la divulgazione turistica, culturale e gastronomica verrà alleggerita dalla presenza di intermezzi comici. Ogni filmato, prodotto con il montaggio audio-video del cartoonist e graphic designer Matteo Mazzanti del progetto artistico Blond Dans l’Art, sarà scandito dalla voce narrante del coordinatore e ideatore del progetto Alan Bigiarini che accompagnerà tra i diversi luoghi casentinesi dove incontrerà Samuele Boncompagni, Lenny Graziani e Riccardo Valeriani che promettono risate con alcuni dei più apprezzati personaggi del loro repertorio. Un ulteriore arricchimento arriverà dalle incursioni dei comici Alberto Marioni e Giuliano Cadar (in arte Pitiq) e dalle parole dell’artista Sara Lovari, del divulgatore culturale Marco Botti, del cuoco Matteo Goretti, dell’esperta di celiachia Rossanina Del Santo e di altri attori che si alterneranno nel corso dei diversi video per offrire un approccio informativo multidisciplinare. Le prime quattro puntate sul Casentino rappresenteranno l’avvio di un progetto che troverà poi continuità spaziando tra le altre vallate della provincia di Arezzo, con la futura possibilità di avviare collaborazioni con pro loco, enti e associazioni impegnate a livello territoriale. «L’intenzione di “Borghi diversi” – spiega Bigiarini, – è di raccontare e far conoscere gli angoli nascosti ma ricchi di meraviglie del nostro territorio, con un format originale che unisce il cabaret, la valorizzazione turistica e la divulgazione artistica e culturale. Il progetto nasce dall’unione tra le capacità creative dell’associazione Noidellescarpediverse e le capacità di editing di Matteo Mazzanti di Blond Dans l’Art, con il coinvolgimento di tanti artisti e professionisti di diversi settori a cui vanno i nostri ringraziamenti».

Ultimi Articoli

I Carabinieri di Bibbiena arrestano un pregiudicato per reati di furto in appartamento

Nel tardo pomeriggio di ieri, al termine di un prolungato servizio di osservazione avvenuto nel territorio di Castelfranco Piandiscò (AR), militari della Compagnia di...

Poppi, Simone Guadagnoli eletto Presidente del Consiglio, Daniele Ghelli capogruppo

Lorenzoni: “Persone affidabili e con grandi valori, ognuno nel suo ruolo faranno grandi cose per il bene della comunità”  Nella prima seduta del consiglio comunale...

Al via un nuovo percorso di Pronto Soccorso pediatrico all’Ospedale del Casentino

BIBBIENA - Un nuovo percorso di Pronto Soccorso pediatrico all’Ospedale del Casentino, è questa la soluzione che verrà adottata a partire da sabato 22...