Ciclopista Stia-Le Macee: assegnata la realizzazione del tratto che si ricongiunge a Rassina

È stata assegnata provvisoriamente la realizzazione del tratto da Stia a Le Macee della pista ciclopedonale lungo l’Arno. L’opera, che richiederà un investimento di circa un milione di euro, andrà a ricongiungere l’infrastruttura con il tratto Le Macee – Rassina già inaugurato nel 2016. Come da accordo sottoscritto solo alcuni giorni fa in Regione, l’ultimo stralcio di competenza dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino (quello che va da Rassina a Ponte a Buriano) dovrà essere a sua volta messo a gara nel nuovo anno. I lavori della tratta iniziale sono provvisoriamente stati assegnati alla società Assisi Strade srl.
“Stiamo rispettando i tempi previsti per ottenere tutti gli importanti finanziamenti su quest’opera, una delle più attese nella nostra vallata per le ripercussioni turistiche che avrà. Ringrazio gli uffici che ci stanno lavorando alacremente, e gli Amministratori a ogni livello che hanno unito i loro sforzi perché il territorio casentinese nel suo complesso giunga a questo importante risultato. Come Sindaco di Chiusi della Verna ho nel mio territorio il tratto più lungo della ciclopista in Casentino, ma l’opera si realizzerà anche grazie alla partecipazione di Comuni che non vedranno nemmeno un metro di ciclabile sul loro territorio, e si tratta di piccoli Comuni come Montemignaio, Chitignano, Talla. Sarà dunque un’opera realizzata con principi solidaristici, gli unici che possano condurci da qualche parte ora e in futuro”:
Gli uffici stanno procedendo ad una serie di verifiche previste dalla legge per accertare il possesso dei requisiti dichiarati dall’aggiudicatario. Seguirà l’assegnazione definitiva dei lavori, che in base all’appalto dovranno essere ultimati entro il termine di 180 giorni. Il segmento assegnato comprende anche il tratto laterale all’Arno, lungo il torrente Solano, che da Porrena raggiunge Strada in Casentino. “Chiudere la procedura di questa gara”, conclude Tellini, “Che ha visto ben 83 offerenti ammessi a prendervi parte, era fondamentale per riuscire ad ultimare questa tratta entro il 2018”.

Unione dei Comuni del Casentino

Poppi, 19 dicembre 2017