Bibbiena – Dopo la condanna per maltrattamenti in famiglia e lesioni, aveva ottenuto dal Tribunale di Sorveglianza di Firenze l’affidamento in prova ai servizi sociali, ma evidentemente la lezione non gli è bastata. Nonostante la condanna e il divieto di avvicinamento alla sua ex compagna, infatti, un 56enne residente nel bibbienese ha interrotto il programma terapeutico che gli era stato imposto per curare la sua situazione di dipendenza dall’alcool e così il giudice gli ha revocato immediatamente la concessione della misura alternativa. I carabinieri della Stazione di Rassina lo hanno, quindi, arrestato e condotto al carcere di Arezzo dove dovrà scontare la pena di un anno, 5 mesi e 20 giorni di reclusione per una serie di episodi di maltrattamento nei confronti della compagna risalenti al 2016.

Comunicato stampa
Comando provinciale Carabinieri di Arezzo
Arezzo, 17 novembre 2018