Corezzo e la sagra del Tortello alla Lastra

La Sagra del Tortello di Corezzo

Torna la sagra del tortello alla lastra a Corezzo, frazione di Chiusi della Verna il 12-13-14 agosto.

Corezzo è un piccolo centro montano immerso nel verde delle Foreste Casentinesi che da ormai vent’anni è il simbolo di questa specialità culinaria elaborata ma genuina. Ma come si preparano? I tortelli alla lastra si preparano impastando la farina di grano tenero con acqua e sale; la pasta lavorata a mano fino a diventare sottile viene quindi riempita da un impasto di patate e poi cotta sopra una piastra di pietra serena. L’origine di questo piatto prelibato è antichissima: fu importato dalle popolazioni barbariche provenienti dall’Oriente; la tecnica di scaldare il cibo sopra una piastra evidenzia la condizione nomade di chi la usava, quindi non ci pare strano che questa usanza si sia tramandata fino ad un recente passato con la transumanza, durante la quale i pastori mangiavano i tortelli. I tre giorni si concluderanno, come da tradizione, con gli spettacoli pirotecnici.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’Apericcia di Chiusi della Verna sbanca tutto
Prossimo articoloTorna la sagra del tartufo a Chiusi della Verna
Silvia Bianchi
Nata ad Arezzo da genitori casentinesi vive e lavora tra Arezzo e Firenze. Dottorata in archivistica, ha una seconda laurea in Storia. Studia e lavora negli archivi pubblici e privati da oltre dieci anni. Si occupa di inventariazione, studio documentario, didattica in archivio. Scrive per “La Nazione” e “Toscana Oggi”. Ha pubblicato contributi ed articoli per riviste specialistiche di storia ed archivistica, oltre che il testo dal titolo “L’Archivio dell’ONMI – Federazione Provinciale di Arezzo”. Collabora con Casentinopiù dal 2010 tenendo una rubrica con la madre Maria Maddalena dal titolo “Storia e Territorio”.