Diamoci una smossa. di Marina Martinelli

Sabato 22 ottobre, presso lo stadio comunale di Ponte a Poppi si è svolta la manifestazione: “DIAMOCI UNA SMOSSA”, manifestazione il cui intento era quello di tenere insieme i ragazzi delle scuole medie di Poppi e i ragazzi dei centri diurni TANGRAM e PESCIOLINO ROSSO, nelle varie discipline sportive.
L’emozione prende sempre il sopravvento nel vedere come i nostri studenti delle medie , quindi in piena età adolescenziale, riescano a sintonizzarsi con coloro che sono meno fortunati. Eppure si sono “amalgamati” a loro creando un poutpourri sensazionale.
Hanno corso insieme, hanno gioito, sorriso, si sono fidati gli uni degli altri, hanno goduto di mani nelle mani, di abbracci con gli abbracci, di pacche sulle spalle, hanno respirato la stessa voglia di stare insieme.
Ho potuto sentire elogi da parte degli operatori nei confronti dei ragazzi delle medie e goduto della soddisfazione di genitori nel vedere i propri figli mano nella mano con i ragazzi dei centri.
Beh, sinceramente mi auguro che tale manifestazione continui negli anni a venire e che magari la burocrazia venisse a godere di questo evento lasciando da parte gli sgambetti insieme alle scartoffie che con questa umanità hanno poco a che fare.
E allora su ragazzi, dai… DIAMOCI UNA SMOSSA!