Dibattito pubblico sul Referendum costituzionale del 20 e 21 settembre

Comunicato stampa Casentino Antifascista 

Il 20 e 21 settembre prossimi si voterà, oltre che per le elezioni regionali, anche per il Referendum Costituzionale sul taglio dei parlamentari.

Saremo chiamati a confermare o respingere la legge con cui si vorrebbe prevedere una riduzione di 115 senatori e di 230 deputati.
Sin da subito come Casentino Antifascista ci siamo posti alcune domande, per capire quale dovesse essere la nostra posizione, che fosse coerente con i valori che vogliamo esprimere e portare avanti.
Quali sono le ragioni all’origine della proposta di modifica della Costituzione e quali le ragioni che hanno determinato l’attuale numero di parlamentari?
La democrazia ha davvero bisogno di un Parlamento più ristretto per funzionare meglio?
Il risparmio di soldi pubblici che dovrebbe derivare dal taglio dei parlamentari giustifica una riforma di questo tipo?
Quali conseguenze di breve e lungo periodo determinerebbe la modifica costituzionale?
Riteniamo che la risposta a queste domande porti inevitabilmente a votare NO e, quindi, a respingere la proposta di modifica.
Ad ogni modo riteniamo che sia fondamentale, prima di tutto – a prescindere dalla posizione di ognuno – parlarne e discuterne per arrivare al voto in modo consapevole ed informato.
Siete quindi tutte e tutti invitati sabato 29 agosto 2020, ore 17 e 30 presso il Giardino della Bocciofila di Bibbiena per un dibattito pubblico su questi temi.
Discuteranno con noi:
Paolo Solimeno (Avvocato, Giuristi Democratici);
– Antonella Bundu (Consigliera comunale, Comune di Firenze);
– Eleonora Ducci (Sindaca di Talla).  
C. Stampa Casentino Antifascista