“Dire Dante”: progetto di didattica a distanza curato da Alessandra Aricò

Scrivere e leggere endecasillabi in un cimento di ingegno, gioco e poesia

Giovedì 25 marzo, in occasione del Dante Dì, la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, avranno inizio gli interventi di didattica a distanza “DIRE DANTE” curati da Alessandra Aricò  e rivolti agli allievi dell’ISIS Enrico Fermi di Bibbiena, in collaborazione con il Comune di Bibbiena.

Il progetto si propone di coinvolgere gli allievi nell’apprendimento e restituzione dei versi del poema dantesco attraverso una serie di incontri volti a stimolare le capacità creative degli allievi e quelle espressive e comunicative.

All’inizio del percorso formativo ci si interrogherà su cos’è la poesia e il rapporto fra oralità e scrittura per poi affrontare l’endecasillabo, come si legge e come si compone.

In seguito gli allievi si confronteranno progressivamente con singoli versi e con brevi estratti del poema in modo da valutare l’uso dell’endecasillabo da parte di Dante, confrontandosi anche con i contenuti e i temi trattati dal poeta.

Una volta compiuto il primo avvicinamento al testo, si passerà alla lettura e successivamente alla restituzione dello stesso a memoria, contestualizzata all’interno della tradizione popolare toscana del “Dante a mente”, eventualmente insieme ai componimenti degli allievi.

“Dire Dante” si inserisce all’interno del progetto “Piccoli Sguardi” curato da NATA TEATRO e rivolto ai ragazzi delle scuole di diversi gradi della vallata Casentinese.

Per info e prenotazioni, chiamare il numero 3351980510 o scrivere a nata@nata.it

Il progetto è sostenuto da Comune Di Bibbiena, Comune di Capolona,
Comune di Castel Focognano, Comune di Castel San Niccolò, Comune di Chitignano, Comune di Chiusi della Verna, Comune di Montemignaio, Comune di Talla, Comune di Ortignano-Raggiolo, Comune di Pratovecchio Stia, Comune di Poppi, Comune di Subbiano.

E con il contributo di Ministero della Cultura, Regione Toscana, Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi, Fondazione CR Firenze, Rete Teatrale Aretina, Residenze Artistiche Toscane.

E con gli sponsor: Miniconf Spa, Dream Italia – Area Fauna, Poggi Spa, Laife, Inplaf Srl, Aruba.it, Giovannini Costruzioni Metalliche, Lina Giorgi snc

 

 

 

Ultimi Articoli

L’uva Sangiovese: l’anima della viticoltura italiana

Il vitigno Sangiovese, emblematico e profondamente radicato nella tradizione enologica italiana, in particolare della Toscana, rappresenta l'anima di alcuni dei vini rossi più celebrati...

Il Casentino punta sull’artigianalità con l’azienda Freschi&Vangelisti

Denise Vangelisti:” Si può andare avanti solo guardandosi indietro. L’artigianalità e la riscoperta della bellezza saranno le nuove sfide del futuro” “Sostenibilità, artigianalità e umanità....

Fermento in Casentino: l’allarme del Comitato Casentino libero dai nuovi OGM

Cosa sono i nuovi OGM e perché c'è preoccupazione nel mondo dell'agricoltura Casentino (AR) - C’è fermento nel mondo dell’agricoltura e inquietudine da parte dei...