Due Comuni e due Istituti uniti per il Giorno della Memoria

Dal Castello di Poppi e in occasione della Giornata della Memoria 2023, parte una bella collaborazione per la promozione della musica.

Venerdì 27 gennaio alle ore 18,30 presso il Salone delle Feste del Castello dei Conti Guidi di Poppi, i ragazzi e le ragazze dei corsi musicali degli Istituti comprensivi di Poppi e Bibbiena si ritroveranno per celebrare in musica la Giornata della Memoria.

Questo appuntamento nasce qualche tempo fa con un bel gemellaggio tra i due istituti, fatto su un pentagramma, sui valori della pace ispirati da Rondine e sull’amore per la propria terra.
Al Castello dei Conti Guidi i giovani, che già erano stati ai rispettivi saggi in segno di amicizia e unione di intenti, celebreranno insieme alle rispettive amministrazioni e comunità, la giornata internazionale dedicata alla memoria della Shoah con musica e letture.

Una celebrazione attraverso la musica, le letture e le testimonianze, che lega le giovani generazioni al passato e li porta verso un futuro attraverso il rafforzamento dei valori della pace ispirati da Rondine e dal suo progetto.

Paolo Vaccari e Bruno Bocci, docenti dell’indirizzo musicale rispettivamente nell’Istituto Dovizi di Bibbiena e dell’IC di Poppi spiegano: “Tutto questo nasce dalla volontà di fare rete, di unire le nostre forze “musicali” e umane, di pensare un po’ più in grande. Proprio quest’anno faremo tutti insieme una rete musicale in provincia di Arezzo con il Liceo Petrarca che coinvolgerà tutti i 6 istituti ad indirizzo musicale della provincia di Arezzo. In questo contesto ci saranno anche Poppi e Bibbiena, per dimostrare la volontà di creare spazi di comune attività che ci porti al confronto e alla crescita”.

“Trovo che l’organizzazione di questi eventi sia davvero importante, in quanto coltivare la Memoria è il vaccino più importante contro l’indifferenza – ha dichiarato Giovanna Tizzi assessore alla scuola nel comune di Poppi – il messaggio di Memoria parte dalle scuole ma si apre a tutta la cittadinanza, grazie anche alla partecipazione preziosa di Rondine, grande simbolo di libertà e pace, a cui Liliana Segre ha passato il testimone. Ringrazio il comune di Bibbiena per la collaborazione nell’organizzazione di questa bellissima iniziativa”.

Francesca Nassini Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Bibbiena commenta: “Il Casentino unito sotto il segno dell’amicizia e della musica mi sembra una bellissima opportunità per crescere insieme. L’occasione della Giornata della Memoria, celebrata insieme attraverso un linguaggio universale, ci ricorda l’impegno che non dovrà mai essere spento nei confronti della memoria. Le giovani generazioni hanno bisogno, oggi più che mai, di ritrovarsi uniti sotto i comuni valori della pace e della fratellanza tra i popoli, felice e onorata di aver partecipato attivamente alla realizzazione di questo progetto”.

 

Ultimi Articoli

Bibbiena, il Consiglio Comunale dei ragazzi in udienza dal sindaco

      IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI IN UDIENZA DAL SINDACO   Vagnoli: “Ascoltare i giovani è un grande privilegio. Raccogliere le loro richieste una grandissima responsabilità. Onorato...

“Un libro in più, un rifiuto in meno”: un progetto di Prospettiva Casentino

Il 25 febbraio parte l’iniziativa che trae ispirazione dal librario di Polla Il prossimo 25 di febbraio e fino al 25 maggio, 784 bambine e...

Inaugurazione del porticato della Casa della Salute di Rassina

La Casa della Salute di Rassina ha un nuovo porticato per accogliere i cittadini durante le attese ed evitare sovraffollamenti interni alla struttura. La...