Eletto il Minisindaco di Bibbiena e il Consiglio comunale dei ragazzi

Vagnoli: “Quello del consiglio dei ragazzi è una grande progetto che valorizza anche il nostro percorso istituzionale”.

Bibbiena ha il suo consiglio comunale dei ragazzi e il suo Minisindaco. A rappresentare tutti – ovvero sia l’istituto di Bibbiena che quello di Soci – è Iris Bernacchi il suo vice è Marco Fabbrini, Tommaso Tellini è il tesoriere e Francesco Papini il segretario.

Ma ieri nella Sala Conferenze della Biblioteca di Bibbiena alla presenza del Sindaco Filippo Vagnoli, del consigliere con delega specifica al Consiglio comunale dei Ragazzi Gianluca Donati, l’Assessora alla formazione e scuola Francesca Nassini e alle Dirigenti le professoresse Cristina Giuntini e Alessandra Mucci, si è tenuto soprattutto un momento di riflessione sul ruolo che hanno i giovani nella gestione della cosa pubblica, della loro responsabilità nel mantenimento delle strutture scolastiche e soprattutto come “consiglieri speciali” della giunta per quanto attiene appunto le problematiche legate alla scuola.

Il Sindaco Filippo Vagnoli ha incentrato il suo discorso ai ragazzi sul concetto di responsabilità: “Le cariche pubbliche non sono qualcosa che ci rendono “importanti”, come ho sentito dire da più parti oggi. Avere una carica pubblica significa innanzitutto responsabilità nei confronti degli altri. Essere importanti non basta se non riusciamo a fare cose importanti per la nostra comunità e cose importanti sono quelle che ci fanno crescere tutti allo stesso modo, che ci fanno essere migliori come comunità. E una comunità si evolve quando non lascia indietro nessuno”.

Gianluca Donati, consigliere di maggioranza ha detto ai ragazzi: “Volevo complimentarvi con voi perché oggi siete qui a fare una cosa fondamentale, ad espletare un diritto fondamentale che è quello di scegliere chi vi rappresenta. Ma ricordatevi anche che la scuola stessa è un diritto. Molti parlano di dovere, ma dobbiamo invece invertire questo concetto e capire che molti sono morti perché la scuola in Italia fosse un diritto di tutti e per tutti. Godete di questo e cercate di impegnarvi il più possibile per valorizzare ciò che non è scontato come l’educazione e la formazione”.

Le Dirigenti scolastiche hanno accompagnato i loro ragazzi che si sono presentati al consiglio con i loro programmi. La Minisindaca ha ottenuto la maggioranza dei voti proponendo nuovi progetti diversificati per le tre classi della Secondaria di primo grado di tutti e due gli istituti e uno sguardo all’ecologia con la lotta alla plastica e al rispetto dell’ambiente. Il Consiglio si è proposta, anche tramite il Consigliere Gianluca Donati, di collaborare più da vicino con l’amministrazione anche per il mantenimento del “bello”, in un’ottica di cura del proprio ambiente di vita e di studio.

Partirà a breve con le scuole “Gli angioletti del bello”, il percorso proposto dall’Assessora Francesca Nassini.

Comunicato stampa