Eurodesk: il Comune di Bibbiena rinnova l’adesione alla rete nazionale.

Il comune di Bibbiena rinnova l’adesione alla rete nazionale Eurodesk e investe sui giovani. L’amministrazione comunale ha, infatti prorogato per tutto il 2017 l’adesione a questa rete in qualità di antenna per la mobilità transnazionale dei giovani.
Tramite l’adesione alla rete EURODESK, anche a Bibbiena e in Casentino i giovani potranno ottenere informazioni puntuali sui programmi europei di mobilità transnazionale, su possibili borse di studio o finanziamenti da poter usufruire nel periodo di soggiorno anche all’estero. Questo per aumentare le possibilità di una migliore occupabilità e di una partecipazione attiva dei giovani nella società.
Lo sportello Eurodesk si trova all’interno di InfoPoint sempre presso il Centro Creativo Casentino, un altro servizio voluto dal Comune di Bibbiena per tutti i giovani nel territorio casentinese. Informazioni strutturate relative a lavoro, formazione professionale, volontariato, tempo libero, scuola e Università, opportunità di mobilità all’estero e attività e eventi del territorio, tutto questo si può trovare nel “contenitore” InfoPoint pensato e progettato per i giovani che potranno essere accolti, ascoltati e guidati anche nel mondo del lavoro e dell’impresa.
Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall’Unione europea e dal Consiglio d’Europa. L’obiettivo che si pone il comune è quello di fornire ai giovani del territorio un supporto atto ad informare, orientare e progettare opportunità di mobilità educativa e formativa transnazionale per i giovani.
Nel 2016 hanno usufruito del servizio ben 50 giovani casentinesi. Un risultato importante che ha portato l’amministrazione a confermare il rinnovo al servizio anche per l’anno 2017.
Il Sindaco Daniele Bernardini commenta: “Con Eurodesk volevamo fare una scommessa sul mondo giovanile, far diventare le parole qualcosa di concreto. La scommessa è stata vinta, anche se vorremmo andare oltre, fare ancora di più. Tramite questo sportello, infatti, i giovani del nostro territorio potranno avere una finestra affacciata sul mondo sia per il lavoro sia per lo studio. Un’esperienza di lavoro all’estero, ma anche un momento di formazione, sono passaggi fondamentali per chi avrà nelle proprie mani il futuro. Ecco allo sportello ubicato presso il C3 i nostri ragazzi potranno raccogliere tutto ciò che serve loro per programmare un’avventura per la vita, qualcosa che arricchisce il proprio percorso lavorativo e non solo. Sono particolarmente soddisfatto del risultato, perché costituisce per il nostro territorio un messaggio importante. Con il rinnovo ad Eurodesk vorrei evidenziare anche il ruolo strategico che viene assunto dal centro Creativo Casentino, su cui abbiamo investito come amministrazione e alle cui finalità crediamo fermamente. Un luogo di formazione, informazione e cultura che rappresenta un faro per la nostra vallata a cui va dato merito ad Annalisa Baracchi per averci creduto e per continuare a crederci con entusiasmo”.