Giustizia più vicina ai cittadini: apre l’Ufficio di Prossimità all’Unione dei Comuni

Poppi (AR) – Al via l’Ufficio di Prossimità nella sede dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, primo Ente della provincia ad aprire il servizio, che avvicina la giustizia ai cittadini offrendo un riferimento vicino al luogo in cui vivono, uno sportello che garantisce l’orientamento e la consulenza gratuita per la predisposizione e l’invio delle pratiche senza più l’obbligo di recarsi in Tribunale ad Arezzo. L’ufficio, che opera nell’ambito della volontaria giurisdizione, sarà aperto tutti i martedì dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 17,30. Il progetto è stato presentato questa mattina alle 10 nell’Auditorium delle scuole elementari di Poppi alla presenza dell’assessore al sociale nell’Unione dei Comuni Eleonora Ducci, della referente del progetto degli Uffici di Prossimità per la Regione Annamaria Lastrucci, del Giudice tutelare del Tribunale di Arezzo la dottoressa Lucia Fantoni e della responsabile dei servizi sociali nell’Ente la dottoressa Daniela Nocentini. L’ufficio consente ai cittadini di richiedere un’autorizzazione al Giudice tutelare o un’autorizzazione al rilascio di documenti validi per l’espatrio, di inoltrare le pratiche per l’amministrazione di sostegno, di richiedere la nomina di un curatore speciale e di inoltrare la richiesta per gli affidi dei minori, di avere consulenza e supporto sugli istituti di protezione giuridica e di ottenere assistenza per altri servizi di volontaria giurisdizione che non richiedono l’ausilio di un avvocato. Tutti coloro che necessiteranno di amministratori di sostegno, tutele, curatele o che dovranno comunque affrontare procedimenti dove le parti stanno in giudizio senza l’ausilio di un legale, potranno quindi risolvere le pratiche nell’ufficio di Poppi senza più essere obbligati ad andare ad Arezzo, dove da qualche anno è stato trasferito l’ufficio del Giudice di Pace. “Un servizio nuovo, frutto di una bella collaborazione tra gli organi di giustizia e gli amministratori, in funzione dei bisogni dei cittadini – ha dichiarato l’assessora al sociale Eleonora Ducci – una scelta importante che testimonia lo sforzo degli enti pubblici di andare incontro alle richieste e alle necessità della comunità. Oggi il sistema è cambiato, è fondamentale cercare di offrire servizi dando una risposta concreta con tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione e l’Ufficio di Prossimità è uno di questi”.

Unione dei Comuni Montani del Casentino – Ufficio Stampa