Prendi cinque ragazzini, metti loro accanto un allenatore “di razza”, aggiungi l’entusiasmo delle piccole cose, concludi con un impegno che viene dal cuore. Il risultato sarà una grande vittoria.

Questa è la ricetta che ha portato la Pallavolo casentinese, il settore giovanile (under 13) allenato da Simone Conti (Daniele Maggi allenatore in seconda), a vincere il Campionato Comitato Etruria (Arezzo-Siena) con il 3×3 dando accesso alla fase regionale.

Narciso Lomonico, Presidente del Volley Casentino commenta: “Una soddisfazione immensa, provata poche volte in tanti anni di militanza sportiva. Ci siamo trovati nel concentramento regionale accanto a città importanti che contano su divisioni blasonate. Perfetti sconosciuti che hanno raggiunto l’Olimpo in questo tipo di gioco. Questi ragazzi sono entrati nelle prime sei accedendo alla Final Sixt disputata a Pontedera. Eravamo tra i grandi: Livorno, Firenze, Prato, Massa Carrara…piccoli, piccoli che si sono distinti su tutti. In finale abbiamo perso col Torretta Livorno per 2 a 1, arrivando secondi a livello regionale”.

L’allenatore Simone Conti ha raccontato di ragazzi determinati, nonostante la giovane età, di ragazzi seri, modesti eppure consapevoli delle loro possibilità; racconta di momenti magici e unici: il Direttore sportivo del Torretta Livorno che si complimenta con lui e con i ragazzini casentinesi, ma soprattutto il Palazzetto di Pontedera che ad un certo punto inizia ad inneggiare all’unisono “Casentino! Casentino!”. Il palazzetto che si tinge dei colori della nostra vallata, fino a quel momento sconosciuta.
Simone commenta: “Molti genitori sono dovuti uscire per contenere l’emozione e anche noi in campo, accanto ai ragazzi, abbiamo fatto fatica a nascondere tutta l’eccitazione che in quel momento ci ha scosso. Questi ragazzi, che tre anni fa sono entrati in palestra per la prima volta e si sono impegnati ben al di là di ogni aspettativa hanno fatto alla loro terra un grande regalo. Tengo a dire che questo piccolo gruppo è il frutto di un impegno corale che include anche i 18 ragazzi che con loro hanno fatto tutto il percorso fino ad oggi. Nello sport non si arriva mai da soli, anche quando soli significa una squadra. Dietro a loro cinque c’è un mondo di affetto, compagni, dedizione, serietà di una società, amore per lo sport”.

I magnifici cinque sono: Francesco Conti, Leonardo Bertelli, Matteo Maggio, Lorenzo Serafini, Giovanni Paoli.

“I semi di un futuro radioso – quello che ricorda del Casentino degli anni Novanta, sono stati messi a dimora. Adesso tocca a tutti a noi, ad una comunità accogliente e pronta a cogliere anche i segni di un cambiamento” commenta Lomonico.

Comunicato stampa
Volley Casentino
7 maggio 2019