La rassegna “Cammini letterari nel Parco” arriva a Farneta, il paese delle “Novelle dellla Nonna”

Venerdì 16 settembre partirà alle 17,30 dalla piazza di Farneta – il borgo delle Novelle della Nonna del Comune di Bibbiena – la terza tappa dei “Cammini letterari nel Parco”

Dalla piazza di Farneta la passeggiata letteraria prevede la sosta presso Villa Bocci dove si svolgeranno delle letture a tema.

Alle 18,30 a Farneta ci saranno i saluti istituzionali del Sindaco Filippo Vagnoli, l’Assessore alla Cultura Francesca Nassini, il Presidente del Parco nazionale Luca Santini, il Presidente dei Parci Letterari Stanislao De Marsanich e il Presidente del Parco Letterario Emma Perodi Annalisa Baracchi.

Alle ore 19.00 si terrà l’inaugurazione delle creazioni artistiche ovvero panchina letteraria e totem leggio simboli del parco letterario, realizzate dal maestro fabbro Roberto Maggi.

 A seguire la presentazione della pubblicazione “Infinite corrispondenze” a cura di Alberta Piroci e Paolo Ciampi e la presentazione di “Storie” tratte dalla collana “Piccola Ape” a cura di Amicarete.

Presso il circolino della Pro Loco Emma Perodi di Farneta – coinvolta attivamente nell’organizzazione della manifestazione – verrà inaugurata la mostra di opere ispirate a Le Novelle della Nonna. A questo proposito coloro che nei giorni successivi vorranno visitare la mostra potranno essere accompagnati da Ciceroni speciali, ovvero i volontari della Pro Loco che saranno a adeguatamente formati per questo, in una bella iniziativa di comunità dalla stessa professoressa Piroci.

L’evento si concluderà con la musica del Gruppo Musicali I Badalischi e l’aperitivo offerto dalla Pro Loco.

Il Sindaco Filippo Vagnoli e l’Assessore Francesca Nassini commentano: “Un momento importante per Bibbiena e il borgo di Farneta che, con questo evento, verrà formalmente incoronato come il borgo delle Novelle della Nonna, lì dove tutto è accaduto diciamo, nella fantasia di Emma Perodi e nella nostra realtà non solo letteraria. Farneta in questo modo avrà il riconoscimento che si merita anche in considerazione del suo futuro e noi sosteniamo lo sforzo fatto dal parco letterario che ringraziamo nella persona di Annalisa baracchi e di Alberta Piroci e ovviamente il Parco nazionale e Luca Santini come suo Presidente. Per Bibbiena questa antenna di cultura avrà un ruolo centrale in tante iniziative e ne siamo veramente onorati”.

 Annalisa Baracchi commenta: “ Una tappa importante e significativa proprio perché Farneta è la “casa di Emma”, il luogo tra l’immaginario e il reale, dove Nonna Regina raccontava a veglia le “Novelle della Nonna”.Tappe di un percorso iniziato nel luglio del 2018 con la costituzione del Parco Letterario Emma Perodi e le Foreste Casentinesi, in convenzione con i Parchi Letterari Italiani, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il Centro Creativo Casentino ed i Comuni di Bibbiena, Pratovecchio Stia, Poppi, Ortignano Raggiolo, Castel S. Niccolò e Chiusi della Verna. Una nuova tappa finalizzata alla valorizzazione ed alla riscoperta di un luogo così significativo, Farneta, con la collaborazione del Comune di Bibbiena e della Proloco di Farneta, attori importanti di questo sito e di questo evento”.

La presidentessa del Parco letterario conclude: “Per la giornata di venerdì 16 settembre si preannuncia un programma ricco di eventi, che vanno dalla inaugurazione di  opere fabbrili realizzate per l’occasione dal Maestro Magni, quali una Panchina letteraria, un Leggio ed un Totem, che rimarranno a testimonianza non di un semplice passaggio ma di un rimanere nel tempo, la presentazione di una nuova pubblicazione letteraria a cura di Alberta Piroci/responsabile scientifica del Parco Letterario Emma Perodi e Paolo Ciampi “Infinite corrispondenze- scrittori e pittori per Emma Perodi”, la partecipazione dell’Associazione “Amicarete” che con i propri ragazzi presenterà una loro storia tratta dalla collana “piccola Ape” e l’inaugurazione di una mostra di opere d’arte pittoriche, ispirate alle Novelle della Nonna. Un evento che ci auguriamo suggestivo e partecipato come i precedenti, capace di incidere sul territorio della nostra vallata e di segnare come natura, arte, letteratura, musica e soprattutto incontro e comunità di valori, siano elementi di ricchezza e di testimonianza per un vero valore aggiunto”.

INGRESSO GRATUITO  info@centrocreativocasentino.com

Ultimi Articoli

Attesi oltre 600 corridori alla 29^ edizione della Casentino Bike

Edizione numero 29 per la Casentino Bike: si contano davvero sulle dita di una mano le Granfondo (non solo italiane) arrivate a un simile...

Carabinieri Biodiversità, una visita guidata lungo la ciclopista dell’Arno a Pratovecchio

Sabato 8 ottobre in tutta Italia la festa promossa dal WWF. Il Reparto Carabinieri Biodiversità organizza una visita guidata lungo la ciclopista dell’Arno a...

Bibbiena, 100 visite nelle aziende del territorio in 3 anni

In tre anni di mandato il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli ha effettuato 100 visite nelle aziende del territorio. Ecco il suo commento: “Dentro...