“Leggere leggeri”: la manifestazione itinerante degli amanti della lettura, nel centro storico di Bibbiena

Il prossimo 22 di Aprile, nel contesto caratteristico del centro storico di Bibbiena, torna la manifestazione “Leggere leggeri”, un percorso itinerante in luoghi simbolo del centro in cui il viandante sarà allietato dalla lettura di brani tratti da testi della lettura italiana, ma anche da libri divertenti scritti di recente anche da casentinesi. A leggere ed intrattenere i partecipanti, gli attori dell’Accademia di Teatro Nata, volti conosciuti come Alessandra Aricò, Andrea Vitali e lo stesso Livio Valenti.
“Leggere leggeri” è la maratona dell’ascolta, della voce, della parola che si fa vicinanza, cura, accoglienza e condivisione. Un pomeriggio in cui la città diventa teatro e in cui gli stessi cittadini che accolgono la parola, diventano parte della performance.
Si parte alle 15,30 dalla Biblioteca Giovannini con i saluti dell’amministrazione comunale e dell’UNIEL Bibbiena con il suo fiduciario professor Domenico Massaro.
Al Podestà la prima tappa con Livio valenti che leggerà parti de “bar Mario” dello scrittore casentinese Christian Bigiarini.
Nell’atrio del Teatro Dovizi Mirco Sassoli interpreterà parti di “la Signora Cecioni” di Franca Valeri.
Nella platea del teatro Dovizi, invece, Andrea Vitali e Federico Tabella leggeranno parti di “Astaroth” di Stefano Benni.
Nella galleria fotografica Parentesi Eleonora Rossi si cimenterà nella declamazione di parti de “la coscienza di Zeno” di Italo Svevo.
Nella galleria d’arte Expart di Silvia Rossi “Delitti esemplari” di Max Aub con Alessandra Aricò e il gruppo “A viva voce”.
Alle ore 18.00 in Biblioteca si concluderà con la presentazione del libro “Viaggi fra sogni di carta” della giovane e appassionata lettrice e scrittrice sociana Martina Belli.

L’Assessore Francesca Nassini commenta: “Un altro momento importante dedicato alla cultura nel centro storico e soprattutto dedicato al libro e alla lettura. Dopo la Mostra del libro per ragazzi, si torna a parlare di libri e lettura con “Leggere leggeri”, in cui la magia creata dagli attori della Nata aggiunta a quella di un centro storico come quello di Bibbiena, consentono di creare situazioni di alto valore. Ringrazio l’Accademia Nata gli attori che ne fanno parte i quali dimostrano anno dopo anno, un amore esemplare per la Cultura e per il proprio territorio. Ringrazio anche Uniel per le occasioni di crescita che sta offrendo come comunità”.

Comunicato stampa
Bibbiena, 18 aprile 2018