“Liberetà 2018”: la giunta approva il percorso di quest’anno

La Giunta del Comune di Bibbiena ha confermato anche per quest’anno il progetto “Liberetà”

In un contesto caratterizzato dal progressivo invecchiamento della popolazione, da una perdurante crisi economica ed occupazionale, spesso accompagnata da crisi di valori e di identità personali e collettive, il tema della popolazione anziana, del suo invecchiamento, della promozione del benessere diviene sempre più pressante ed investe una pluralità di dimensioni che vanno dagli aspetti sociali a quelli economici, dalla cultura dei luoghi, alla psicologia delle persone, dagli aspetti sanitari a quelli familiari e comunitari.

Lo spirito che ha animato da sempre le iniziative di Liberetà parte proprio dal riconoscimento della complessità del sistema costruito e sviluppato a sostegno delle esigenze della popolazione anziana, ma anche dall’assoluta consapevolezza che, in essa, fra le persone, si celino risorse, capacità, talento e grande potenziale.

Per questo nel progetto si trovano attività che vanno sia nella direzione di rafforzare le potenzialità delle persone anziane, ma anche di avvinare diverse generazioni in un’ottica di scambio e comunicazione.

I Pasti sociali alla Bocciofila di Bibbiena il giovedì e al Ciaf di Soci il venerdì rientrano in questo percorso. Nelle giornate dei mercati settimanali il pranzo sociale al costo di 1 euro e cinquanta va nella direzione della socializzazione e dello scambio. I pasti sociali, in accordo con i gestori di Bocciofila e Ciaf partiranno nella prima settimana di maggio.

I Soggiorni Marini, che quest’anno offriranno anche la possibilità delle terme, usufruiscono come sempre di sgravi per coloro che hanno più bisogno, ma il comune interviene anche nei trasporti e nell’accompagnamento.

Bimbi in Bici che si terrà a maggio nella ciclopista e coinvolgerà, in vari modi sia la popolazione più giovane che gli anziani.

Il Consiglio Comunale dei ragazzi negli incontri annuali con personaggi importanti e con gli stessi anziani è sostenuto dal Comune.

AIFA, Attività Fisica Adattata, l’attività nelle palestre di Soci e Bibbiena per le persone più anziane che da questo tipo di attività ottengono benefici non solo fisici ma anche psicologici e sociali.

Matteo Caporali, Assessore alle Politiche Sociali commenta: “Abbiamo riconfermato i fondi per il percorso di Liberetà perché crediamo che sostenere la comunità anziana significa sostenere la società tutta; recuperare il contatto tra le varie componenti sociali sostiene l’evoluzione del tessuto culturale e quindi il territorio”.

Comunicato stampa Comune di Bibbiena