Alle luce dei fatti incresciosi che oramai da più di un anno hanno reso Ponte a Poppi e Poppi terra di saccheggio da parte di ladri di ogni etnia e provenienza, il gruppo consiliare della lista Poppi-cittadini in movimento hanno presentato una mozione da discutere nel prossimo consiglio comunale utile. I consiglieri di minoranza, preso atto che nonostante l’attività e l’impegno profuso dalle forze dell’ordine, non si riscontrano risultati tangibili in termini di riduzione dei furti e di tentate effrazioni e, constatata la crescente e giustificata percezione di insicurezza da parte dei cittadini del comune di Poppi, chiedono al Sindaco Carlo Toni di intervenire tempestivamente attraverso le seguenti misure:
1. Installazione di sistemi di sorveglianza di ultima generazione attivando il controllo h24 nelle aree più a rischio e più nascoste.
2. Attivare convenzioni con società private di sorveglianza notturna che incrementeranno il controllo notturno del territorio già svolto dalle forze dell’ordine.
3. Aumentare l’illuminazione nelle aree che ancora non sono sufficientemente illuminate.
4. Istituire un corpo comunale di VIGILI DI QUARTIERE per il controllo notturno dell’intero territorio.
Siamo consci – continuano i consiglieri – che i tempi per il reperimento dei finanziamenti (soprattutto attraverso i bandi di Toscana Sicura) e la realizzazione dei progetti potrebbero essere lunghi, ma è necessario intervenire quanto prima per programmare adeguatamente la risoluzione del problema.

Per il Gruppo Consiliare “Poppi-Cittadini in movimento”
David Marri
Poppi, 13 giugno 2019