Migranti a Badia Prataglia: macchina rigata e minacce al Consigliere

(di Lista Civica Poppi Libera)
Il bel Casentino: macchina rigata e minacce al Consigliere comunale che con un’interrogazione ha segnalato presunti disservizi nella gestione dell’accoglienza dei richiedenti asilo  a Badia Prataglia.
C’è aria di Natale. Ai messaggi di auguri si accompagnano ormai anche messaggi di tutt’altro stile.
Ne ha fatto le spese Alberto Ciampelli, Consigliere comunale della Lista Civica Poppi Libera.
Rivolgiamo in primo luogo a lui tutta la nostra incondizionata solidarietà per il vile atto vandalico subito ed al contempo confidiamo nelle Forze dell’Ordine affinché possano quanto prima individuarne gli autori. 
Come se non bastasse a questo episodio si sono susseguite poi minacce al Consigliere comunale di Badia Prataglia, reo (per qualcuno) di aver sottoposto un’interrogazione in Consiglio Comunale con cui si sollecitava tutta una serie di verifiche sulla gestione dei migranti giunti a Badia Prataglia nei primi giorni di ottobre.
Risulta intanto che la Prefettura di Arezzo  ha riscontrato talune delle criticità evidenziate, informando questa Lista Civica dell’esito dell’ispezione compiuta.
Proseguiamo senza farci intimidire il nostro impegno quotidiano dalla parte dei cittadini, ai quali renderemo conto del nostro operato dentro le urne ed alle autorità, Sindaco e Prefettura, nostri interlocutori istituzionali.
 
LISTA CIVICA POPPI LIBERA