Movimento casentinese “Salviamo l’Ospedale”: «I sindaci non rispondono al nostro documento programmatico!»

Dopo quanto discusso nella riunione del 21 febbraio scorso con i Sindaci del Casentino siamo ancora in attesa di una risposta al “documento programmatico” che abbiamo portato alla loro attenzione. In pratica, i Sindaci ci avevano lasciati con la promessa di darci una risposta già nella settimana successiva al nostro incontro, ma ad oggi non ci hanno fatto sapere niente. Speriamo che, chiusa la parentesi elettorale, possano incontrarsi al più presto per affrontare la questione e farci conoscere la loro opinione in merito.
Contestualmente assistiamo ad una situazione di stallo in merito al futuro della rianimazione e della chirurgia, ci preoccupa non avere ad oggi risposte certe né una condivisione del protocollo proposto per il futuro dell’Ospedale del Casentino.
Lo stesso discorso vale per i Dirigenti della ASL di Arezzo, i quali ci avevano garantito delle migliorie, come il mammografo a Bibbiena e l’ortopedico in ospedale per 5 giorni a settimana, ma al momento questo non ci risulta realizzato. Pertanto, chiederemo a breve un incontro con il Direttore Generale dell’Azienda Usl Toscana sud est Enrico Desideri.
Comunicato stampa, 07 marzo 2018
I coordinatori del Movimento

Ultimi Articoli

I Tesori del Casentino: Sant’Antonio da Padova in una tela nell’Oratorio della Visitazione di Strada

Il 13 giugno, nella ricorrenza della morte, avvenuta nel 1231, si celebra Antonio da Padova, uno dei santi più amati, noto come Sant’Antonio dei miracoli,...

Una Academy da Freschi&Vangelisti per formare giovani talenti

L’INCISIONE CON IL BULINO, UN PERCORSO FORMATIVO INTERNO PER PORTARE NEL FUTURO ANTICHE TECNICHE DI LAVORAZIONE DEI METALLI Una Academy all’interno dell’azienda che offre...

Promuovere lo sport, l’inclusione e la crescita personale attraverso la pallavolo: ecco il successo del primo Volley Camp Arnopolis

Oltre 30 atleti sono impegnati da due settimane in un’esperienza unica siglata Vbc Arnopolis. A seguirli in questo percorso tre professionisti selezionati: Enrico Brizzi, futuro responsabile tecnico del settore giovanile...