“Siamo molto fieri del lavoro fatto al Museo Archeologico e dal Museo in termini di gestione e buone pratiche sulla promozione turistica”, così commenta i dati sull’affluenza al Museo Archeologico di questa estate l’Assessore al Turismo Francesca Nassini.
Nonostante la struttura museale rimanga abbastanza sacrificata dal cantiere per i lavori di messa in sicurezza sismica della casa comunale di Palazzo Niccolini, questa estate oltre mille turisti hanno varcato le soglie del Museo, apprezzandone le bellissime sale ed i reperti archeologici esposti.
Accanto a loro altrettanti si sono rivolti al punto informazioni del Museo, sia in modo telefonico, che tramite mail, sia personalmente, per chiedere informazioni sul Casentino, le possibilità di turismo outdoor, turismo verde ma anche religioso e culturale, nonché informazioni su strutture ricettive e di ristorazione.
“Numeri significativi – commenta ancora Francesca Nassini – che ci dicono tanto del lavoro fatto con serietà e continuità all’interno del Museo diventato, a ragione, un punto di riferimento territoriale anche per l’informazione turistica. La gestione della Cooperativa Oros e la direzione scientifica di Francesco Trenti dimostrano, stagione dopo stagione, che la passione e la professionalità pagano. Devo riconoscere che avere ottenuto il punto tappa di riferimento per la Via Romea Germanica ha dato un valore aggiunto ad un percorso già impostato bene e organizzato al meglio”.
Il Museo Archeologico del Casentino, entrato nella rete dei musei ed ecomusei della vallata, non solo ha beneficiato, come le altre strutture della scelta del biglietto unico, ma si è inserito favorevolmente nei percorsi di promozione attivati anche dal Comune di Bibbiena.
La zona di accoglienza dei turisti, ovvero il Front Office, sarà oggetto di un corposo intervento di riqualificazione grazie ad un finanziamento della Regione Toscana. Un intervento che porterà benefici in termini di impatto visivo, ma anche di funzionalità alla gestione delle informazioni.
Francesca Nassini commenta: “Anche il Museo si sta preparando alla partenza del lavoro di promozione che faremo anche con il progetto Binario 0. Le due strutture, infatti, saranno in collegamento diretto per la gestione delle informazioni e accoglienza dei turisti”.

Comunicato stampa
Bibbiena, 01 ottobre 2018