Nata, passeggiata spettacolo sulle orme di Buonconte da Montefeltro

Una passeggiata spettacolo nei luoghi DANTESCHI

11 giugno 1289 fu combattuta nella piana di Campladino, a Poppi, l’epica battaglia che vide contrapposti Guelfi e Ghibelini, che ha visto combattere, tra gli altri, un giovane Dante Alighieri.

E sarà proprio Dante a raccontarci, nel Purgatrio, di Bonconte da Montefeltro,  famigerato condottiere “forato ne la gola” il cui corpo, caduto durate la battaglia, scivolò nel fiume Archiano e si perse in Arno. Nello stesso giorno della battaglia, esattamente l’11 giugno, NATA Teatro decide di far rivivere la storia di Bonconte, tra realtà e fantasia, con una passeggiata spettacolo in notturna tra le rive dei due fiumi e i campi di grano, tra il parco fluviale e la pista ciclabile, proprio nei luoghi in cui, come attesta la targa che vi si trova, pare sia stato rinvenuto il corpo del condottiero.

Nato lo scorso anno, in occasione delle celebrazioni del Settecentenario della morte di Dante, questo evento si appresta a diventare un appuntamento fisso, occasione per raccontare la storia di quella sanguinaria battaglia dal punto di vista di chi, questa battaglia, l’ha persa: gli aretini, certo, ma soprattutto donne, gente comune, poveri e contadini che, come spesso accade, sono spettatori inermi e vittime innocenti delle guerre.

Tanti i riferimenti storici, tante le licenze poetiche e teatrali che la Compagnia Nata decide di prendersi per viaggiare sul crinale tra realtà e immaginazione, per rivivere, insieme ai racconti di Bonconte, i luoghi fantastici del Casentino, densi di storia e letteratura.

Da un’idea di Livio Valenti, le attrici e gli attori che si alterneranno durante il percorso sono Alessandra Aricò, Alessandra Bracciali, Elisa Ceccarelli, Luisa Giaccheri, Laura Gorini, Mirco Sassoli, Andrea Vitali e lo stesso Livio Valenti.

L’appuntamento è quindi per sabato 11 giugno alle ore 21.00, ed il luogo di ritrovo è il Ponte sul Teggina – località le Macee.

I posti sono limitati, pertanto l’iscrizione è obbligatoria al numero 3351980510

Ingresso 10€

Un’iniziativa ideata da NATA Teatro

Con il sosetgno di Comune di Bibbiena, Ministero della Cultura, Regione Toscana, Residenza Artistiche Toscane, Centro Creativo Casentino, Rete Teatrale Aretina.

 

 

 

 

Ultimi Articoli

Patrimoni Educanti, cultura ed educazione per lo sviluppo locale

Quella in programma sabato 11 febbraio 2023 alle Officine Capodarno di Stia, è una giornata, realizzata grazie al sostegno del Settore Patrimonio Culturale, Museale e Documentario, Siti Unesco...

Ancora un successo della Freestyle Dance School di Bibbiena

Domenica 5 febbraio si è svolta, al Teatro Petrarca di Arezzo, la nona edizione del concorso internazionale “Piero della Francesca”, ormai uno degli eventi...

Alberto Maggi e il suo negozio “sulle lastre” da 100 anni

Il Sindaco: “Alberto rappresenta il piccolo commercio locale, la sua forza e la voglia di mantenersi vivo e attivo per il futuro dei nostri...