Nella notte, tentativo di furto in un bar e in un’officina a Corsalone

Di Fabrizio Cardoni e Francesco Ceccarelli

Nella notte tra il 29 e il 30 novembre, un individuo, probabilmente da solo, si è intrufolato nell’officina-deposito della Lfi (linea ferroviaria italiana) che ha sede a Corsalone (Chiusi della Verna) e nel bar Pomodoro, nelle vicinanze, per un tentativo di furto. L’allarme dell’esercizio commerciale ha messo in fuga il malvivente che, come riferiscono dal comando dei Carabinieri della compagnia di Bibbiena, «sembra aver agito in solitudine arrecando un danno stimabile intorno ai 600 euro, tra lesioni alla struttura, incasso e gratta e vinci». Della stessa matrice, informano ancora le forze dell’ordine, sembra essere anche il tentativo di penetrazione illegale nello stabilimento Lfi, facendo ricollegare i due atti alla stessa persona. Su questo aspetto, non è comunque chiaro cosa sia riuscito a sottrarre dall’edificio. Nel frattempo, i carabinieri hanno visionato i filmati di videosorveglianza della zona e stanno avanzando alcune ipotesi.